5 passaggi per la creazione di una strategia di marketing dei contenuti

5 passaggi per la creazione di una strategia di marketing dei contenuti

Continui a sentire che il contenuto è re, regina o qualche altra forma di regalità altamente influente. Ti senti come se avresti dovuto saltare su questo treno di marketing di contenuti come ieri.

Ma ogni volta che ti siedi per scrivere, finisci per fissare la tattica dell'intimidazione del contenuto che è il cursore lampeggiante su uno schermo vuoto. Quindi ti arrendi, mescola la creazione di contenuti nella tua lista di cose da fare e prometti che ci arriverai più tardi.

Suona familiare?

Creare una strategia di contenuto che fa sentire il tuo pubblico ideale "Grazie a Dio ti ho trovato!" non deve essere intimidatorio o frustrante. Può essere semplice come parlare con il tuo pubblico e avere un piano che funzioni per la tua attività. Di seguito sono riportati cinque passaggi per iniziare.

Ma prima, cos'è una strategia di marketing dei contenuti comunque?

Una strategia di marketing dei contenuti è un piano documentato per l'utilizzo del contenuto (scritto, orale, visivo, ecc.) per attirare il tuo pubblico ideale, portandoli nella tua imbuto di vendita per convertirli in clienti/clienti e, infine, i tuoi più grandi fan.

Mi piace pensare alla strategia in termini di un set di film e tu (lo stratega dei contenuti) sei il regista. Fai sapere agli attori (il contenuto) dove stare, cosa dire e dove e come dirlo per suscitare la risposta che desideri.

Ora che è fuori mano, iniziamo a creare la tua strategia di contenuti.

1. Determina il tuo impegno

Il content marketing è una strategia a lungo termine per attirare i tuoi clienti e clienti ideali, non uno schema ricco. Ci vuole tempo, disciplina e impegno a rispettare le scadenze, la promozione, la risposta ai commenti e altro ancora.

Prima di iniziare la tua strategia di marketing dei contenuti, stabilisci obiettivi e delegate attività tra il tuo team. Pianifica riunioni settimanali per il check -in, crea nuove idee e aiutarsi a vicenda. Se gestisci la tua attività da solo, avrai assolutamente bisogno di tempi regolarmente programmati per la creazione di contenuti.

In una squadra o da solo, sii realistico riguardo al tuo tempo. Se il blog una volta alla settimana e l'invio di una newsletter due volte al mese è il massimo che puoi gestire, non scattare più di questo. Prepararsi per il fallimento si infrange sulla fiducia con il tuo pubblico che si aspetta ciò che hai promesso. Non vuoi burnout qui, vuoi un processo semplificato che funzioni per il tuo programma.

2. Conosci il tuo pubblico

Posso già vedere i tuoi occhi rotolare. Non riesci a allontanarti da questa cosa "conosci il tuo pubblico", ed ecco perché: come puoi vendere il tuo prodotto o servizio se non sai a chi stai vendendo?

Conoscere il tuo pubblico va oltre la creazione di una persona immaginaria che hai salvato su una tavola Pinterest. È più che supporre che perché "Lauren" negozi a Whole Foods e praticano lo yoga, sai di cosa si tratta. Non lo fai. Dove fa acquisti e come trascorre il suo tempo solo graffia la superficie di chi è.

Parla con i membri del tuo pubblico ideale e prendi appunti. Siediti al caffè con loro o pianifica una chat Skype per ottenere approfondimenti su chi sono al centro e come individui, non stereotipi.

3. Analizza i tuoi dati

Lo prometto, non è così tecnico e spaventoso come sembra. Basta compilare i tuoi appunti in un foglio di calcolo per ottenere una visione completa di ciò che il tuo pubblico ideale vuole. Inizierai a riconoscere le tendenze su come pensano e si sentono. Usa quelle emozioni ricorrenti e le loro parole per alimentare i tuoi contenuti.

Parla dei vantaggi (come il tuo pubblico vuole sentirsi) e poi far loro sapere come il tuo prodotto o servizio può aiutarli a raggiungere quella sensazione. Vuoi connetterti con loro a livello emotivo in cui conta.

4. Fare un piano

I calendari dei contenuti sono popolari per un motivo. Ti aiutano a rimanere organizzato togliendo tutte le idee dalla testa e mettendole in un processo che ha senso. Non devi mai sederti a fissare quel fastidioso cursore che cerca di capire cosa dire e dove o come dirlo di nuovo.

Per rendere ancora più semplice la creazione di contenuti, imposta temi per ogni mese. Temi restringono la tua attenzione su un argomento che fa appello al tuo pubblico ideale e ti rende facile stabilirti come esperto.

L'impostazione di un tema ti aiuta anche a creare diversi flussi di contenuti. Ad esempio, se il mio tema per il mese fosse una strategia di contenuto, potrei trasformare ciascuno di questi cinque passaggi nel proprio post sul blog. Quindi potrei creare contenuti aggiuntivi come un calendario dei contenuti di esempio o un foglio di calcolo dell'analisi del pubblico per integrare ogni post che i lettori potrebbero scaricare gratuitamente.

5. Crea, crea, crea!

Hai determinato il tuo impegno e fissato obiettivi, hai parlato con il tuo pubblico ideale, hai trovato tendenze comuni e hai usato questi dati per creare temi e idee mensili per i contenuti. Feve-Fives per tutti! Ora è il momento di creare il contenuto con cui ti senti a tuo agio.

Se il blog non è la tua scena, non farlo. Se il pensiero di essere davanti a una fotocamera ti manda in una spirale piena di ansia, il video probabilmente non fa per te. Il tuo pubblico può individuare l'inautenticità da un miglio di distanza.

Concentrati su ciò che fai meglio e esternalizza il resto. E quando hai finito, ricorda di promuoverlo. Contatta gli influenzatori nel tuo campo e incoraggia i follower sui social media a condividere. Hai lavorato troppo duramente per mantenere i tuoi nuovi fantastici contenuti per te.

Quali sono alcuni dei tuoi suggerimenti per creare contenuti? Fateci sapere nei commenti.