Dalla sua cucina agli scaffali di Sephora incontra il fondatore che dà la priorità agli ingredienti etici nella bellezza

Dalla sua cucina agli scaffali di Sephora incontra il fondatore che dà la priorità agli ingredienti etici nella bellezza

Con l'industria della bellezza che cresce a un ritmo rapido, è bello sapere che ci sono aziende gestite da donne che si impegnano a creare prodotti che non sono solo migliori per la nostra salute, ma che sono attenti all'ambiente. Questi valori suonano vero per il marchio indie, Captain Blankenship - Fondato da Art Curator trasformato l'imprenditore Jana Blankenship.

Questo amante della bellezza esperto ha portato il Capitano Blankenship dalla sua cucina agli scaffali di Sephora e Target mentre bilanciava la vita come una mamma di due. La sua storia ci ricorda che possiamo seguire le nostre passioni mentre costruiamo una vita piena di amore. Qui parlo con Jana di cosa significhi iniziare una carriera in un nuovo settore, il suo impegno per l'approvvigionamento etico degli ingredienti del Capitano Blankenship e come possiamo contribuire alla salute del nostro ambiente attraverso la bellezza.

Nome: Jana Blankenship, fondatrice/Capitano del Capitano Blankenship
Età: 37
Posizione attuale: Gardiner, NY
Formazione scolastica: BA & BFA della Cornell University, MA in Pratica curatoriale del California College of the Arts, Studies in Natural Perfumery e Herbalism

Qual è stato il tuo primo lavoro e come hai fatto a farcela?

Proprio fuori dal college, ho lavorato come guida turistica al Rubin Museum of Art di Manhattan, che è un incredibile museo d'arte himalayano nell'originale edificio di Barney. Avevo studiato il buddismo tibetano al college, quindi è stata un'opportunità entusiasmante per creare tour in base alle mie conoscenze.

Ho dato tour a gruppi diversi come anziani, veterinari, bambini e studiosi. Mi è piaciuto molto personalizzare i miei tour agli interessi di ogni gruppo e capire diversi modi accessibili per parlare di un argomento esoterico. Sento che quell'esperienza mi ha davvero aiutato a guadagnare molta fiducia nella mia voce e nella mia capacità di narrazione. Penso che mi sia stato aiutato come fondatore di un'azienda, essendo in grado di comunicare chiaramente il nostro ethos in modo coinvolgente.

Sapevi sempre che volevi costruire un'attività focalizzata sulla bellezza?

Affatto. Lavoravo come curatore d'arte contemporaneo e ho iniziato a creare prodotti sul lato per me stesso, amici e familiari. Avevo un background nelle arti e mi mancava davvero lavorare con le mani. Avevo una sensibilità permanente alle fragranze sintetiche e stavo iniziando ad avere reazioni ad alcuni dei prodotti "naturali" che stavo usando.

Ho iniziato con la profumeria naturale e poi ho ampliato la linea in cura della pelle, cura del corpo e cura dei capelli - ma i profumi essenziali a base di olio sono ancora al centro di tutti i miei prodotti. I miei amici volevano iniziare a trasportare i miei prodotti nel loro negozio, ghiaia e oro e ho deciso che dovevo avviare un'azienda. Non avevo un piano aziendale tranne il desiderio di creare. In un certo senso, penso che fosse meglio dal momento che se qualcuno mi avesse detto com'è gestire un'azienda, probabilmente non l'avrei fatto.

Non avevo un piano aziendale tranne il desiderio di creare. In un certo senso, penso che fosse meglio dal momento che se qualcuno mi avesse detto com'è gestire un'azienda, probabilmente non l'avrei fatto.

Com'è stato passare in un settore completamente nuovo?

Gli aspetti creativi del mio lavoro come artista e curatore si sono davvero tradotti in azienda. Dallo sviluppo delle formule al disegno del logo ai gradienti dell'acquerello che abbelliscono la confezione, quella parte del mio lavoro mi sembra così semplice.

La parte che mi è stata impegnativa è stata la natura di gestire effettivamente un business. All'inizio, ero solo io ed era difficile provare a indossare molti cappelli, molti dei quali, non mi sentivo sicuro di indossare. Dover essere il creatore e gestire i libri non è stato facile.

Quando guardo indietro ora, sono davvero grato di avere la possibilità di essere gettato e ho dovuto imparare a nuotare. È stata una vera avventura e ho imparato così tanto e continuo a essere sbalordito ogni giorno. Ora ho una squadra incredibile con cui lavoro, il che rende tutto possibile.

Adoro il nome del tuo marchio. Come hai fatto a venire con il nome della tua azienda?

Il cognome di mio marito è Blankenship e quando ci siamo sposati un amico ha scherzato sul fatto che sarei stato il capitano della Blankenship. È appena rimasto bloccato e quando ho iniziato la mia azienda era l'unico nome che ho considerato. È eccentrico, ma penso che catturi lo spirito del marchio.

Immagino che l'approvvigionamento di ingredienti biologici possa rivelarsi impegnativo. Come ti assicuri di approvare eticamente gli ingredienti "buoni" mantenendo i tuoi prodotti abilitati?

Questo è sempre al punto cruciale dell'azienda.  Quando ho iniziato il Capitano Blankenship, non volevo davvero valutare i miei amici. Non volevo creare prodotti a un prezzo inaccessibile, ma ero anche sicuro che avessero bisogno di avere il maggior numero di ingredienti biologici in cui credevo il più possibile. Senza l'integrità degli ingredienti, non crederei in questa azienda.

Con tutti i nostri prodotti, ci assicuriamo di attenersi a una linea guida molto rigorosa con i nostri ingredienti, assicurandoci che siano vegetali e minerali, di provenienza etica e di utilizzare solo ingredienti biologici quando possibile. Stiamo iniziando a formare partenariati diretti per molti dei nostri ingredienti, tra cui una recente partnership con una cooperativa femminile in Uganda per il nostro burro di karité biologico. È sempre un processo che guarda i nostri margini e cerca di capire come possiamo mettere i nostri prodotti con bellissimi ingredienti e mantenerli accessibili.

Senza l'integrità degli ingredienti, non crederei in questa azienda.

Captain Blankenship utilizza imballaggi di vetro riciclabili e riutilizzabili. Perché è stato questo importante per te mentre stavi costruendo la tua attività?

Siamo orgogliosi di essere una società B, che salta Bunny certificata e l'1% per il pianeta. Supportare e proteggere l'ambiente attraverso ingredienti, imballaggi e i nostri proventi è della massima importanza per noi presso il Capitano Blankenship.

Per l'1% per il pianeta, un'organizzazione senza scopo di lucro a cui dona tutti l'1% di ogni vendita - In 30 anni, l'oceano conterrà più plastica in peso rispetto ai pesci. In che modo gli amanti della bellezza possono fare acquisti più attenti all'ambiente? Possiamo riciclare i contenitori di prodotti vuoti anche se non sono etichettati riciclabili?

Il mio consiglio è di leggere etichette per assicurarsi che gli ingredienti nei tuoi prodotti di bellezza siano sicuri per te e l'ambiente. Consultare l'EWG per gli ingredienti che non riconosci. Ricerca l'azienda. Se un'azienda si prende cura dell'ambiente, faranno uno sforzo per scegliere imballaggi ecologici e ingredienti biologici. Evita la plastica monouso o vergine e le aziende di supporto che utilizzano imballaggi riciclati di plastica, vetro, metallo e compostabili.

Sfortunatamente, le materie plastiche che non sono etichettate riciclabili non sono in grado di essere riciclate. I contenitori che non sono riciclabili devono essere riproposti o riempiti, se possibile.

Qual è il miglior consiglio di bellezza che tu abbia mai ricevuto?

Meno è meglio. Quando ero giovane ero una manutenzione molto più elevata di quanto non lo sia ora. La mia pelle, corpo e capelli prosperano usando meno prodotti, ma migliori. Mi lavo i capelli meno spesso usando il nostro shampoo e il nostro balsamo a base vegetale, uso la nostra spruzzatura per capelli sale marina per lo styling e il nostro shampoo a secco tra i lavaggi. I miei capelli non sono mai sembri più sani. Questo vale per il resto della mia routine, è semplice ma decadente poiché i prodotti hanno l'odore e si sentono belli.

Sono fermamente credente che le donne possano avere tutto. Come bilanciare la tua vita domestica con l'edificio Capitano Blankenship?

Non è facile, ma ci credo fermamente anche. Allevare due bambini piccoli durante la crescita di un'azienda è stato impegnativo, ma un processo. Sia come madre che come imprenditore, sto imparando così tanto ogni giorno. Cerco di essere presente per il processo e mi godo davvero nella meraviglia di momenti e realizzazioni. Penso che ciò che mi fa andare avanti sia realizzare che è sempre un processo, che nulla è mai fatto o perfetto, che le cose cambiano sempre. Lo sto costantemente a capire e navigare ogni giorno di nuovo. La vita è sicuramente mai noiosa e ci sono molte risate, il che è buono. Ho raccolto un'incredibile squadra di donne al Capitano Blankenship e ci sosteniamo e ci aiutiamo a vicenda. Alcuni giorni ci sono bambini che lacerano in ufficio.

Cerco di non essere difficile con me stesso. Mi do il tempo ogni giorno per fare un'escursione, correre o camminare con il mio cane, il che mi tiene sano. Prendo le mattine e le serate con i miei figli e poi cerco davvero di essere il più efficiente possibile quando sono a un lavoro. A volte devo tornare al lavoro dopo che sono andati a letto, ma vale la pena dare la mia energia a ciò in cui credo.

Che consiglio daresti al tuo sé di 22 anni?

Smetti di essere così serio. La vita è dura e devi solo essere in grado di ridere molto.

Ciò che mi fa andare avanti è rendersi conto che è sempre un processo, che nulla è mai fatto o perfetto, che le cose cambiano sempre. Lo sto costantemente a capire e navigare ogni giorno di nuovo.

Jana Blankenship è Everygirl ..

Artista preferito?
Agnes Martin. I suoi bellissimi dipinti minimalisti sono stati fonte di ispirazione per 20 anni.

Il modo migliore per trascorrere un giorno libero?
Una giornata da sogno sarebbe appesa e mangiando pizza con la mia famiglia a Westwind Orchard in accordo. Poi una breve escursione e un sole alle cascate del Minnewaska State Park. Finirei la giornata con la cena nel nostro ristorante locale preferito The Mountain Brauhaus a Gardiner.

Il rotolo della fotocamera del mio telefono è pieno di ..
Foto dei miei figli e del mio cane.  

Se potessi pranzare con una donna, chi sarebbe e perché?
Mandy Aftel. Lei è mentore per me e mi manca. Studiare la profumeria naturale con lei e conoscerla mi ha ispirato ad iniziare su questo percorso. Mi piacerebbe sedermi con lei nel suo roseto a Berkeley e pranzare e parlare di cose meravigliose. Sto anche morendo dalla voglia di visitare il suo nuovo museo, l'Aftel Archive of Curious Scents.