Incontra le donne dietro il dott. Loretta Skincare

Incontra le donne dietro il dott. Loretta Skincare

Quando Dr. Loretta allungò la mano e mi fece sapere che era a Los Angeles e vorrebbe incontrarmi, non potevo dire di no. Mentre entravo nell'ufficio di Hollywood di David Pirrotta e su per le scale, sono stato accolto da un dr sorridente. Loretta, ed è stata presentata a tutto il team che aiuta a dare vita ai suoi prodotti. Ad essere sincero, avevo un po 'paura di incontrare un dermatologo di persona per paura che la mia pelle sarebbe stata giudicata. Ma invece, dr. Loretta - insieme a sua figlia Liza Rose Ciraldo -Batt - mi ha fatto sentire accolto e bello.

Non solo il dotto. Loretta drop gems sulla protezione della nostra pelle dai raggi UVA e dalle luci blu - luci che provengono dai nostri computer, smartphone e televisori (sono particolarmente dannose per la pelle ricca di melanina) - ma mi ha ricordato che l'invecchiamento è qualcosa che dovremmo abbracciare. Qui, Dr. Loretta e io parliamo di gestire un marchio di bellezza, prenderci cura della tua pelle e abbracciare il processo di invecchiamento.

Nome: Loretta Ciraldo, MD, FAAD, dermatologo certificato di bordo dal 1982, cofondatore di DR. Loretta Skincare
Età: 65
Formazione scolastica: BA in Biology/Honor Curriculum, Hunter College, City University of NY; MD State University of NY, Brooklyn; Dermatology Residency, Albert Einstein College of Medicine, Bronx NY: residente e capo residente
Posizione: Miami, fl

Nome: Myriam Zaoui Malka, cofondatore e CCO di DR. Loretta Skincare
Età: 44
Formazione scolastica: Baccalaureat D (matematica, biologia, biochimica), Eniio Paris 1992; East West School of Planetary Herbology, 1994-1995; Corsi di aromaterapia di Jean Viennet 1995-1996; The Art of Shaving 1996-2011
Posizione: Davie, Florida

Qual'è stato il tuo primo lavoro?

Dr. Loretta: Sono stato cresciuto da una mamma single, ed eravamo stretti con denaro, quindi il giorno in cui ho compiuto 16 anni ho preso i miei documenti di lavoro e il mio insegnante di chimica del liceo mi ha aiutato a ottenere una posizione che ha iniziato il giorno dopo le mie etichette di batti.

Miriam: Assistente del CEO di una società di attrezzature per spa spa e all'ingrosso.

Dr. Loretta, qual è stata la tua esperienza come navigare nella scuola di medicina?

Prima di tutto, essere ammesso alla scuola di medicina non è stato facile! La mia prima intervista è stata alla scuola di medicina della New York. Ricordo che oggi ho lasciato l'intervista con lacrime che iniziano a rotolare giù le guance mentre giro la maniglia per lasciare l'ufficio del medico maschio dall'intervista. Si era concentrato non sui miei buoni voti o sui punteggi dei test, ma sul fatto che provenivo da una casa a genitori single e mi ero fatto strada attraverso il college. Mi ha detto che mi ha detto che era sicuro di non essere un buon candidato poiché non potevo permettermi le tasse e gli studenti di medicina non avevano il tempo di lavorare a tempo parziale come avevo fatto tutto il college. Fortunatamente, sono stato accettato alla State Medical School di New York, che era quasi privo di lezioni (pagando meno di $ 500 all'anno per la scuola) e ho lavorato a disegnare sangue prima delle lezioni per aiutare a pagare le spese di soggiorno.  

Ho iniziato la scuola di medicina credendo che sarei diventato un pediatra o un ob/gyn, che è praticamente ciò che ha fatto la stragrande maggioranza delle donne MD negli anni '70. Ma dopo il mio primo anno di scuola di medicina, ho ottenuto un lavoro estivo presso il Dipartimento di dermatologia della scuola medica di Harvard facendo ricerche sugli effetti dell'UVA sulla pelle umana. A quel tempo, non sapevamo davvero quanto impatto avesse avuto sulla nostra pelle - se presente. Sono rimasto affascinato dal campo della dermatologia e ho continuato a realizzare un progetto di ricerca del quarto anno agli Harvard Dermatology Labs e ho deciso che sebbene amassi i bambini, ero più interessato ad avere la mia famiglia che a prendermi cura della mia pratica.

Cosa ti ha attirato alla dermatologia?

Il mio amore per la ricerca sulla dermatologia e il mio desiderio di avere una grande famiglia mi hanno portato a scegliere la dermatologia, un campo che mi ha affascinato e mi avrebbe anche dato uno stile di vita in cui potevo crescere i quattro bambini che ho sognato di avere. La vita è stata buona con me da quando ho continuato ad avere un meraviglioso matrimonio di oltre 40 anni con uno dei miei compagni di classe e quattro bellissimi bambini, due dei quali sono membri chiave del nostro DR. Team Loretta.

Ho adorato totalmente la soddisfazione visiva che ho ottenuto e la gioia da cui derivavano i miei pazienti vedendo i risultati!

Si era concentrato non sui miei buoni voti o sui punteggi dei test, ma sul fatto che provenivo da una casa a genitori single e mi ero fatto strada attraverso il college. Mi ha detto che mi ha detto che era sicuro di non essere un buon candidato poiché non potevo permettermi le tasse e gli studenti di medicina non avevano il tempo di lavorare a tempo parziale come avevo fatto tutto il college.

Il campo medico è ancora dominato dagli uomini, quale consiglio daresti alle donne che si sforzano di avere un impatto nello stesso modo in cui hai come MD/FAAD?

Ogni donna dovrebbe rendersi conto che ha il potenziale per raggiungere i suoi obiettivi e che dovrebbe fissare obiettivi alti come vuole che siano. In generale, credo che le donne debbano affrontare più blocchi stradali per raggiungere i loro obiettivi, tra cui trovare l'equilibrio che consente loro di godere di una vita personale felice e di una vita professionale compiuta e gratificante.

Sappi che puoi fare quello che vuoi nella tua vita e l'unico che ti ferma è il tuo io interiore. Parla con te stesso con un mantra che va qualcosa del genere: sono abbastanza. Ho il potere dentro di me di raggiungere gli obiettivi personali e professionali che mi darà il benessere emotivo e finanziario. Non ho bisogno di un partner per realizzare quello che voglio.

Prima di entrare nel modo in cui venite tutti a lavorare insieme, mi piacerebbe parlare con Myriam di com'era co-fondare un marchio come l'arte della rasatura.

Ho iniziato a formulare con naturali curativi all'età di 21 anni e ho co -fondato l'arte della rasatura quando avevo 23 anni - senza alcun sostegno finanziario. Mio marito ed io abbiamo venduto la nostra auto per $ 12.000 per finanziare il nostro primo negozio di New York.

Quali sono state le sfide più significative che hai affrontato?

Mio marito era il mio socio in affari (ci compliamo perfettamente) e avevamo una consapevolezza limitata del marchio dell'industria e dell'esperienza aziendale senza un budget di marketing (abbiamo usato il passaparola e una pagina e metà in Il New York Times Non ho fatto male). Credo che la fortuna sia uno dei tanti elementi che contribuiscono al successo, sia che si tratti di tempi perfetti o di trovare persone lungo la strada che hanno contribuito notevolmente al nostro successo. Quindi nel complesso il nostro viaggio è stato relativamente fluido, come se dovesse succedere. Ne siamo veramente grati.

Ogni donna dovrebbe rendersi conto che ha il potenziale per raggiungere i suoi obiettivi e che dovrebbe fissare obiettivi alti come vuole che siano.

Come facevi a sapere che era tempo di vendere l'azienda a Proctor & Gamble e iniziare un nuovo capitolo?

Ci siamo resi conto all'inizio che l'arte della rasatura era il tipo di marchio che gli investitori strategici acquistano. Abbiamo coltivato il marchio in 50 sedi di vendita al dettaglio e 1.000 punti di distribuzione nell'U.S. e distribuzione in tutto il mondo. 10 anni dopo aver iniziato l'attività, P&G si è avvicinato a noi per diventare il Licenziatario del marchio Gillette esclusivo mondiale per il mercato premium. Insieme abbiamo lanciato una collezione di rasoi a marchio co-brand chiamato "Fusion Chrome."La collezione è stata un enorme successo, che ha portato alla loro acquisizione della nostra azienda due anni dopo. A 34 anni, è stato un momento perfetto nella mia vita per focalizzare la mia energia sullo sviluppo di una famiglia.

Pensi che sia importante avere un co-fondatore o un partner durante la costruzione di un'azienda?

Non necessariamente, a meno che tu non trovi qualcuno con set di abilità complementari. Allora può accadere la magia.

Miriam, come ha fatto la tua esperienza con l'arte di rasatura ti preparava ad avventurarti ulteriormente nel settore della bellezza?

Come cofondatore e CCO, sono stato direttamente coinvolto e responsabile di molte aree dell'arte della rasatura, sviluppando centinaia di prodotti naturali a fogli di pelle e strumenti di toelettatura. Gestire il mio laboratorio e apprendere la disciplina della produzione di prodotti è stato utile.

Attraverso il tuo lavoro con il Dipartimento della Dermatologia della Harvard Medical School, hai eseguito test precoci sugli effetti dell'UVA sulla pelle umana. Come donna di colore, avevo sempre pensato di non aver bisogno di una protezione solare, ma ora che ho 30 anni non esco la casa senza di essa. Dobbiamo usare la protezione solare ogni giorno?

Dr. Loretta: Vorrei iniziare riconoscendo che c'è stato un cambiamento nel nostro pensiero su quali spettri di luce danneggiano la nostra pelle. I ricercatori dermatologici ora riconoscono che il danno cutaneo indotto dalla luce che vediamo non è solo da UVA/UVB, ma anche dalla luce visibile, in particolare alla luce visibile di energia elevata (HEV) che è emessa non solo dai cieli blu del sole, ma anche da computer, telefoni cellulari e altri dispositivi digitali. 

Si scopre che le persone che sono "melanocompetenti" (un termine che usiamo per donne e uomini di colore, compresi neri e latini), sono più sensibili a questi raggi visibili rispetto alle persone che sono bianche sono. Ma per rispondere alla tua domanda, deve esserci un recupero con il nostro modo di pensare alla protezione della luce per essere sicuro di proteggere la pelle dai raggi UV e HEV.

Deve esserci un recupero del nostro modo di pensare alla protezione della luce per essere sicuro di proteggere la pelle dai raggi UV e da HEV.

Come provate tutti per la pressione che la società si trova sulle donne per rimanere "giovani?"

Dr. Loretta: L'unica pressione che dovresti fare su te stesso dovrebbe venire dal tuo io interiore. Come una donna di 65 anni, il mio miglior consiglio è di iniziare a considerare di rimanere giovanile quando hai 20 anni, ma non prendendo misure per alterare il tuo aspetto. Il miglior piano a lungo termine per rimanere giovani è quello di mantenere il tuo corpo, compresa la pelle, il più sano possibile; Mangia bene, cammina spesso e minimizza lo stress al meglio delle tue capacità. Assicurati che il tuo stile di vita includa una serie di cose che fai che ti rendono appositamente felice: questo è ciò che ti tiene giovane.  

Le donne sono spinte a mantenere il loro aspetto giovanile dei loro 20 anni, ma anche crescere i bambini ed essere una donna in carriera allo stesso tempo! Quando abbiamo creato il DR. Loretta Brand Abbiamo deciso di promuovere tutte le fasce d'età e abbracciare DR. La filosofia e la passione di Loretta per incoraggiare le donne ad invecchiare con fiducia.

Miriam: Quando le donne guardano quelle immagini non realistiche nelle riviste, possono finire per sentirsi insoddisfatti delle loro apparizioni - questo è anche il motivo per cui alcune donne useranno eccessivamente iniettabili o interventi chirurgici plastici a partire da molto giovane. Credo che la pelle sia uno specchio della tua salute generale e la bellezza inizia dall'interno.

Avete tutti una squadra per tutta la femmina. Era una scelta che hai fatto consapevolmente o i rapporti di lavoro sono andati a posto?

Dr. Loretta: Questo è stato messo in atto consapevolmente. Siamo un team per tutta la femmina che lavora bene insieme per anni e ora si è unito a uno scopo forte: aiutare tutte le donne a sentirsi più sicure mentre invecchiano. Myriam e io siamo stati medico da 10 anni e il nostro CEO Gina è il mio bambino maggiore che ha lasciato la sua pratica legale per gestire la nostra attività. Liza, il nostro direttore dell'educazione, è la mia figlia più giovane (ora 29) e ha un interesse per tutta la vita per la cura della pelle.

Le linee di cura della pelle e cosmetiche stanno ora sviluppando prodotti che rendono le donne di colore una priorità, in particolare quelle con una pelle più scura. È qualcosa che tutti voi vi tengono a mente quando sviluppi i vostri prodotti?

Dr. Loretta: Assolutamente! Ho il privilegio di esercitarmi nella contea di Miami-Dade, la prima contea nell'U.S. essere una città di "minoranza di maggioranza". Ciò significa che la maggior parte della nostra popolazione e i miei pazienti sono donne di etnia latina o africana. I nostri prodotti non hanno linee di colore disegnate e possono essere usate se sei una donna dalla testa rossa di discesa irlandese o una donna di colore dalla pelle scura.

Una cosa che ha attirato la mia attenzione quando guardano la tua linea è stata la confezione. È semplice, ma invitante - e i millennial adorano la confezione. Come avete escogitato tutti un design che avete sentito rappresentava il DR. Brand Loretta?

Dr. Loretta: Myriam è il nostro direttore creativo e ha portato il team a sviluppare il nostro packaging. Volevamo che fosse minimalista, ma anche per essere chiaro ed elencare gli ingredienti principali e i fattori da cui i prodotti proteggono.

Miriam: Quando ho iniziato a sviluppare idee e concetti per DR. Line di Loretta, ero molto entusiasta della sfida di sviluppare prodotti medici e anti-invecchiamento per le donne. Istintivamente ho selezionato un rosa pastello, grigio e bianco dall'inizio. La mia filosofia di design è "Less is More", quindi quando ho acquistato la confezione stavo cercando un po 'di curva morbida e uno stile nudo ed elegante. Ho aggiunto un effetto soft-touch opaco per un'esperienza sensoriale.

Entrambi conducete vite piene nella tua carriera e nella vita familiare. Quanto è importante pensare che sia per le donne orientate alla carriera trovare gioia ed equilibrio nella loro vita personale e professionale?

Dr. Loretta: Niente è più importante - Senza equilibrio non puoi avere un successo a lungo termine! Recentemente c'è stato un aumento della depressione e persino i tassi di suicidio nella U.S. - Credo che questo sia in gran parte a causa della mancanza di equilibrio nella vita di molte persone.  

Miriam: Sono grato di essere in grado di bilanciare la mia carriera, essere mamma e moglie e anche prendermi cura di me stesso. Avere il giusto supporto intorno a me è la chiave. Mio marito e io ci appoggio. È un papà fantastico e pratico, un grande uomo d'affari, un marito amorevole e condivide la mia passione per uno stile di vita naturale.

Che consiglio daresti al tuo sé di 18 anni?

Dr. Loretta: Sei abbastanza. Ascolta il tuo istinto. La vita è lunga, quindi sii paziente e lavora sodo e alla fine, raggiungerai i tuoi obiettivi, ma nulla di buono arriva veloce o facile.

Miriam: Non preoccuparti, sii felice.

Se potessi pranzare con una donna, chi sarebbe e perché?

Dr. Loretta: Il mio caro amico Rosemary Barkett. È nata in Messico dai rifugi siriani quasi 80 anni fa e ha continuato a diventare una suora cattolica mentre era in adolescenza. Ha lasciato il convento dopo diversi anni per finire il college e andare a scuola di legge. Rosemary divenne un giudice e la prima donna giudice principale della Corte suprema della Florida e poi divenne un u.S. Giudice federale. Non ha mai dimenticato l'importanza dell'umiltà. Esemplifica il perfetto equilibrio tra successo personale e professionale. Più di un decennio il mio senior, Rosemary è un modello per me e per tutte le donne su come invecchiare con sicurezza!

Miriam: Coco Chanel. Ammiro l'impero e il marchio iconico che ha creato, il suo gusto impeccabile, il suo marchio minimalista e la complessità e l'odore originale del profumo n ° 5 che ha sviluppato.

Acquista la linea