Il proprietario del negozio Thao Nguyen di Parc Boutique a Minneapolis

Il proprietario del negozio Thao Nguyen di Parc Boutique a Minneapolis

Thao Nguyen ha sempre saputo che un giorno voleva possedere un'azienda, ma scoprire cosa sarebbe stato richiesto quel business. Non è stato fino a quando non si è trasferita a metà del paese a San Francisco che ha capito quale fosse il suo vero sogno. Lì ha iniziato la sua carriera come analista di distribuzione per GAP e ha scoperto rapidamente che i fogli di calcolo e le cifre delle vendite non sono state le sue cose. Come tante altre donne uscite dal college, sapeva cosa non le piaceva ma stava ancora cercando di capire la sua passione. Dopo aver navigato nella scena boutique locale a San Francisco ogni fine settimana, Thao si rese conto di voler aprire il suo negozio - uno che trasportava oggetti unici e convenienti e che mostravano anche talenti locali. E dopo un sacco di duro lavoro ha fatto proprio questo, tornando a Minneapolis e aprendo Parc Boutique nel 2008.

Più di cinque anni dopo, Thao continua a mantenere un seguito fedele a Minneapolis e oltre. La sua creatività, occhio per i dettagli e la volontà di provare cose nuove sono ciò che la distingue dal resto. Thao ospita regolarmente eventi nel negozio, tra cui happy hour di SIP & Shop ogni venerdì pomeriggio. Vino e shopping per dare il via al fine settimana? Contaci. Thao crea anche lookbook stagionali meravigliosamente in stile per mostrare i suoi pezzi preferiti e ispirare i suoi clienti. Fa tutto questo mentre corre Parc, prendendosi cura della figlia di 2 anni Josephine e in qualche modo riesce a dormire 8-10 ore ogni notte. Inutile dire che siamo piuttosto colpiti.

Continua a leggere per scoprire come Thao ha trovato e seguito il suo sogno, e come ha reso Parc Boutique un'attività fiorente a Minneapolis fino ad oggi.

Nome e cognome: Thao nguyen
Età: 30
Titolo/azienda attuale: Proprietario, Parc Boutique
Contesto educativo: B.S. Merchandising al dettaglio, Minor Business Management - Università del Minnesota, Twin CITES

Qual è stato il tuo primo lavoro fuori dal college e come hai fatto a sbarcare?
Il mio primo vero lavoro fuori dal college è stato per Gap, Inc a San Francisco. Un amico del college ha ottenuto la posizione dopo la laurea e mi ha fatto riferimento. Un paio di voli avanti e indietro per le interviste e la prossima cosa che sapevo, ero legato SF.

Quali sono state le tue responsabilità nella tua posizione a Gap?
Analista di distribuzione: ho gestito l'inventario e mi sono assicurato che tutti i negozi fossero completamente riforniti.

Come hai preso la decisione di lasciare San Francisco, tornare a Minneapolis e Open Parc Boutique?
Ho sempre immaginato di possedere un'azienda, anche da bambino. Sono cresciuto guardando e aiutando mio padre a gestire i suoi affari e sapevo che volevo lo stesso per me stesso ... Non sapevo ancora cosa sarebbe stato. Mentre ero a Gap, ho trascorso le mie giornate dietro un computer e i miei fine settimana esplorando la città. Mi sono subito innamorato della scena boutique locale e ho saputo che era quello che volevo fare! Ho iniziato a pianificare il mio piano per tornare a casa a Minneapolis e iniziare la mia boutique.

Dalla scrittura di un business plan, dalla ricerca di investitori, ottenendo un prestito aziendale, gestione dei dipendenti e gestire gli aspetti quotidiani del negozio, gestire la propria attività è un duro lavoro! Come hai imparato i dettagli dell'apertura e del funzionamento della boutique Parc?
Ho fatto un sacco di networking e apprendimento da altri imprenditori di successo. Il mio ragazzo all'epoca (ora marito) e papà sono imprenditori e proprietari di piccole imprese, quindi immagino che potresti dire che è nel mio sangue correre rischi e sognare in grande. Ricordo di dover scrivere un business plan in una delle mie lezioni universitarie e questo decisamente ripagato! Ho scritto un business plan e l'ho presentato a una banca per ottenere un prestito aziendale. Non posso mentire però, ricordo di cercare su Google tutto da "come aprire la tua boutique" a "Come negoziare un contratto di locazione al dettaglio."Sicuramente non è stato facile; Molti di apprendere i dettagli della corsa e gestire il Parc è venuto dal commettere errori e dall'apprendimento da loro. Scommetti che non ho mai fatto lo stesso errore due volte.

Trovare i dipendenti giusti è stato davvero difficile da fare! Ero così abituato a fare tutto da solo, ed è stato davvero difficile per me lasciar andare e lasciare che qualcun altro gestisca i dettagli del negozio. Sono orgoglioso di dire che ho una squadra davvero straordinaria in questo momento, e avere Gina (il nostro responsabile del negozio) che gestisce il negozio è stato molto utile. Sono in grado di trascorrere più tempo in progetti più grandi e tempo extra con il mio piccolo.

Qual era la tua missione per il negozio?
Parc Boutique è nato dal mio amore per tutte le cose eleganti e chic. Volevo creare uno spazio che avesse un'atmosfera locale con prodotti di qualità economica e merce unica con un apprezzamento per gli artigiani fatti a mano locali. Spero di portare questa visione ai miei clienti in un modo che è una boutique unicamente Parc.

Qual è stato l'aspetto più impegnativo dell'apertura del tuo negozio?
Indossando più cappelli. Ero il negozio di negozi, manager, acquirente, commercialista, bidello e proprietario tutti contemporaneamente per i primi anni di attività. Sono ancora tutto quanto sopra, ma ho una grande squadra accanto a me.

Il più gratificante?
Essere il mio capo! Ora ho un bambino molto attivo, quindi essere in grado di trascorrere del tempo con lei nel mio tempo e gestire un'attività è più di quanto potrei mai chiedere.

Che consiglio hai per tutti che cercano di avviare un'attività in proprio?
Non importa in quale settore ti trovi, rete di rete Network! Ho incontrato così tante persone creative e ispiratrici nel corso degli anni e non lo scambierei per niente.

Adoriamo lo stile che cura nel negozio. I pezzi di Parc Boutique possono portare una donna dall'ufficio a una serata per un fine settimana informale e tutto il resto. Da dove viene l'ispirazione per lo stile boutique Parc? Come si determina cosa acquistare per il negozio?
La nostra ispirazione deriva da ciò che vediamo di tendenza per la stagione sulle passerelle, sui blog di moda e persino su Pinterest, ma il nostro acquisto si riduce al nostro cliente. Quando sono al mercato dell'acquisto per il negozio, scelgo personalmente tutto per la "Gal di Parc."Sono giovani 20-30 qualcosa e vogliono oggetti che possono indossare durante il giorno che passano facilmente alla notte per l'happy hour o una serata fuori. Sono nel negozio interagendo direttamente con i miei clienti, quindi conosco davvero il loro stile di vita; dove vivono e lavorano, il loro ritrovo preferito e cosa gli piace fare nei fine settimana. Prendo tutte queste informazioni quando vado al mercato e compro sicuramente per loro .. .E a volte non posso resistere e intruforò i favoriti personali nel mix e spero che vengano.

Il parc boutique ha abbastanza quanto segue a Minneapolis e oltre! Come hai inizialmente commercializzato Parc per attirare le persone nel negozio? Come si è evoluta la tua strategia di marketing?
Abbiamo iniziato con gli eventi del negozio run-of-the-mill ma mi mancava un punto vendita creativo personale e ho iniziato a pensare fuori dagli schemi. Ho provato happy hour per lo shopping (invece di cenare) e ho creato eventi che hanno davvero coinvolto i nostri clienti. Proprio l'anno scorso, abbiamo ospitato la nostra prima festa sui social media in cui abbiamo invitato i nostri clienti (vicini e lontani) a interagire con noi socialmente via Twitter, Facebook e Instagram. È stato un enorme successo e abbiamo appena ospitato la nostra seconda festa il mese scorso. Le nostre feste sui social media sono extra uniche perché invitiamo tutti i nostri fan a partecipare online e partecipare lì. Ehi, se ci twittate, taggaci o pubblicci, risponderemo e ti assicureremo di far parte della conversazione! Siamo anche conosciuti per i nostri happy hour settimanali di SIP & Shop che accadono ogni venerdì. Perché ammettiamolo, non c'è niente di meglio di qualche vino e terapia al dettaglio dopo una lunga settimana.

E per mantenere i miei succhi creativi che scorre e mantenere la nostra merce fresca e nuova, mi piace attingere al mio lato creativo e all'arte diretta e modellare i nostri lookbook stagionali insieme all'ala della fotografia di Canary Grey. Questi lookbook hanno lo scopo di ispirare i nostri clienti e il marchio Parc Boutique. Per lookbooks, ci piace creare un punto di vista a cui i nostri fan possono relazionarsi, ma anche qualcosa di creativo e nuovo. Quindi legiamo i nostri prodotti in base a se si adattano bene a quel particolare tema o stagione. Stippiamo lookbook in un modo che ispira i nostri clienti a fare acquisti e a guardarci per l'ispirazione in stile.

Com'è una giornata di lavoro tipica per te?
Sono sveglio alle 7:30 del mattino per preparare la mia figlia di 2 anni Josephine per la giornata e lasciarla all'asilo. Faccio spesso riunioni di lavoro davanti al caffè e poi andrò al negozio o lavorerò dal mio ufficio a casa. Trascorro la maggior parte del pomeriggio a scrivere e -mail e prendermi cura delle finanze, e quando ho bisogno di una pausa dalle scartoffie, adoro stare al negozio e aiutare i clienti uno contro uno. Una volta alla settimana sono nel nostro studio scattando foto con Wing of Canary Gray Photography per il nostro sito Web. E la parte migliore è poter viaggiare ogni stagione. Vado al mercato occidentale o della costa orientale per l'acquisto per il negozio.

Cosa vedi in futuro per Parc Boutique? Come speri di far crescere il marchio?
Mi piacerebbe aprire un altro negozio nelle Twin Cities e sto lavorando per far crescere la presenza del nostro marchio online al di fuori di Minneapolis e oltre. Una ragazza può sognare!

Miglior momento della tua carriera finora?
Celebrando il nostro quinto anno in attività la scorsa primavera. Cinque è un numero enorme (specialmente nella vendita al dettaglio). Ma soprattutto, i momenti migliori sono le amicizie che si sono formate nel corso degli anni con il mio team e i miei clienti. Quelli non hanno prezzo.

Che consiglio daresti al tuo sé di 23 anni?
Abbi fiducia in te stesso, non aver paura di fare molte domande e chiedere quello che vuoi. Ottenere un "no" nella vita fa bene; Ti farà lavorare di più. Inoltre, inizia a indossare la statistica della crema per gli occhi!

Thao nguyen è il tutto ..

Mattina o notte?
Sono una persona mattiniera; Vado a dormire in un periodo imbarazzante presto di notte perché cerco di andare a dormire 8-10 ore (pazzo lo so).

Il miglior consiglio che tu abbia mai ricevuto?
Resta curioso: scopri nuove passioni in te stesso e trova bellezza e ispirazione nelle meraviglie del nostro mondo.

Domenica perfetta?
Iniziando la mia giornata con una tazza di caffè mentre sfoglia le ultime riviste e blog mentre nei miei PJ e pantofole (mentre il marito e il bambino stanno ancora dormendo).

Se potessi pranzare con qualsiasi donna, chi sarebbe e cosa ordineresti?
Sono un goof nel cuore e se ne avessi avuto la possibilità, pranzarei con Tina Fey e Amy Poehler. Inizierei con un bicchiere di vino rosso per calmare i miei nervi e ordinare il finger food dal menu aperitore in modo da poter chiacchierare casualmente e ridere istericamente come vecchi amici.

Aidan o grande?
Aidan - ad alcune ragazze piace la scena degli appuntamenti e l'inseguimento ma mi piace felici e contenti.