Smettila di scusarci stiamo ponendo fine a questa abitudine dannosa

Smettila di scusarci stiamo ponendo fine a questa abitudine dannosa

Mi piacerebbe considerarmi una persona piuttosto accomodante. Forse troppo accomodante (basta chiedere ai miei ex!) Il lato positivo di questa tendenza è che sono una ragazza abbastanza flessibile. Posso ruotare rapidamente, rivalutare una situazione; Rendi tutti nella stanza comodi. Il rovescio della medaglia? Tendo a scusarmi riflessivamente o prendermi la colpa per cose che non sono colpa mia.

Scusare prende il posto di esprimere ciò che stiamo effettivamente provando o di cui abbiamo bisogno.

Proprio l'altro giorno, un ragazzo stava lasciando una caffetteria allo stesso tempo in cui stavo cercando di entrare. Non stava prestando attenzione a quello che stava facendo e praticamente mi ha arato direttamente. La mia prima reazione? "Mi dispiace!"E mentre alcuni possono sostenere che quella frase è sostanzialmente benigna ed è un'espressione di riempimento che tutti usano, tendo a pensare che ci sia un po 'di più di questo. Almeno per me.

In effetti, quando ho cercato su Google "smettila di chiedere scusa", sono emersi diversi articoli sulle persone (principalmente donne) che si erano sfidate a rinunciare a quella parola per una settimana per vedere cosa sarebbe successo. In particolare, forse, è stato un recente saggio di Lena Dunham sulla questione.

Intitolato, scusa, non mi dispiace: la mia dipendenza da scuse, Dunham discute la "peste moderna" di scusa, soprattutto perché influisce sulle donne. Parla anche della sua esperienza con "The Sorries":

“Ricordo distintamente di essermi scusato abbondantemente con una ragazza che non mi ha invitato alla sua festa di compleanno in seconda elementare, dopo aver consegnato pubblicamente gli inviti a tutta la lezione di fronte a me. Scusa per le mie lacrime. Scusa se dovevi essere cattivo. Scusa non sono il tipo di persona che vorresti partecipare a una corsa di domenica pomeriggio all'YMCA. Scusa."

Un grande punto che sottolinea è che per lei (e per me e molte donne), scusandoti prende il posto di esprimere ciò che sta davvero provando o che ha bisogno di esprimere. È un segnaposto piacevole per le persone ed è tossico. Non solo perché è sincero, ma perché ti colloca continuamente in un luogo sottomesso; scusa costantemente per ciò che senti o desideri, il potere che hai; chi sei.

Quali sono alcuni modi in cui possiamo porre fine a questa abitudine dannosa? Ho alcune idee:

1. Trascorri una giornata tenendo traccia dei tuoi Sorries.

Questa è un'idea di Dunham e mi piace. Lo chiama un "registro delle scuse" ed è un ottimo modo per vedere quanto spesso stai dicendo questa parola e quante volte è una scusa sincera contro un riempitivo imbarazzante e riflesso.

2. Chiediti cosa vuoi veramente esprimere.

Per citare il grande filosofo, Beyonce, “Mi dispiace, non mi dispiace."Per me, dire un rapido" scusa "mi tiene disconnesso dai miei veri sentimenti o bisogni. Perché l'autenticità prende il coraggio, e a volte è più facile scusarsi dalle cose o calmare una situazione con quelle parole vuote. Quando si tratta di persone che mi corrono, ora cerco di dire "Whoops!"Che, so che sembra sciocco, ma almeno non sto prendendo la strana proprietà per il loro errore. E quando sono in mezzo a qualcuno, ora cerco di dire "Mi scusi."

Per cose più grandi come i problemi di lavoro o le cose di relazione, ho lavorato per omettere quel primo "mi dispiace infastidirti ..." o "mi dispiace essere fastidioso ma ..." perché sono davvero? O lo sto dicendo per farli di più di uno stato d'animo migliore? Per portarli dalla mia parte? Può essere difficile per me chiedere solo quello che voglio, o possedere il mio potere in situazioni e ho scoperto che gettare "Sorries" insignificanti nel mix mi distanzia dalla crescita.

In quel momento vuoi scusarti, chiediti cosa vuoi veramente dalla situazione o dalla persona. Chiediti cosa devi veramente dire e come puoi farlo autenticamente e coraggiosamente.

3. Sapere quando sono garantite una vera scusa.

Naturalmente le scuse sinceri sono spesso necessarie: è umiliante e potente per sapere come ammettere quando ti sbagli e dove devi migliorare. Ma direi che meno stiamo gettando quelli falsi nel mix, più potenti saranno le nostre vere scuse.

Questo potrebbe essere un potente giù di giù che fa cadere questa postura di scuse. Quando continuiamo a prendersi la colpa delle cose, non abbiamo bisogno di altre persone di assumersi la proprietà e la responsabilità per le proprie azioni. Finirò con il pensiero finale di Lena perché mi sento allo stesso modo:

“Quando ho sostituito le scuse con sentimenti più completamente formati e onesti, un mondo di possibilità di comunicazione mi ha aperto. Mi dispiace solo che mi ci sia voluto così tanto tempo."