Le 6 domande che contano quando si avvia un'azienda

Le 6 domande che contano quando si avvia un'azienda

Nel 2007 mentre stavo lottando per capire come preparare la cena per me stesso, ho avuto l'idea più brillante: ci dovrebbe essere un servizio di consegna dei pasti che ti avrebbe inviato tutti gli ingredienti per fare una ricetta eccitante per la cena. Dopo un bel po 'di ricerca su Google, ho trascorso i prossimi mesi a mettere insieme un business plan accuratamente realizzato, polling friends per un nome vincente ("Table for Two" era il Frontrunner) e sognando questa grande impresa ero a pochi passi dalla creazione.

Quel piano aziendale di 50 pagine è ancora archiviato su un disco rigido da qualche parte.

Ora sicuro, ci sono alcuni aspetti molto pratici di un business plan che può aiutarti a pensare attraverso domande chiave mentre inizi la tua attività. Ma questo non deve essere sotto forma di un business plan strutturato di 50 pagine che assomiglia più a una carta a termine di qualsiasi cosa tu possa effettivamente usare. Naturalmente ci sono le domande di base che ruotano attorno a ciò che vendi, a chi lo vendi e come metti soldi in banca, ma ciò che conta davvero quando si avvia un'attività commerciale?

Per impedirti di fare il tuo errore "Tavolo per due", ho incontrato 4 proprietari di piccole imprese di successo per consigli su come hanno affrontato la risposta a alcune domande chiave quando ho appena iniziato.

1. Quanti soldi hai bisogno e come lo spenderai?

Non esiste un modo giusto per creare un budget per la tua attività. Ciò che è importante è in realtà creare un budget perché i costi possono sfuggire rapidamente. Ci sono due modi principali per iniziare con un budget: da un approccio "top down" o "bottom up".

Se inizi con un approccio "top -down", inizia con un importo prestabilito che hai salvato e sei disposto a spendere per un'azienda e allocarlo a cose diverse di cui avrai bisogno (come un sito Web, fotografia, prodotti iniziali, ecc.). Diciamo che hai $ 5.000 per iniziare, quindi abbatti quei $ 5.000 in ciò che potresti ragionevolmente spendere per ciascuna delle cose di cui hai bisogno.

Con l'approccio "bottom up", lavori nel modo opposto. Ad esempio: Jillian Bremer di Sweet & Spark non era davvero sicuro di quanti soldi avrebbe bisogno per lanciare la sua attività di gioielleria, quindi ha optato per questo approccio. Quindi si è concentrata su ciò in cui era brava (il suo prodotto reale), su ciò che conosceva il suo cliente valutato (spedizione gratuita) e cose che non poteva fare da sola (sviluppo creativo e di siti Web). Per gli articoli che non poteva fare da sola, ha iniziato a intervistare diversi professionisti per ottenere stime dei costi e da lì ha costruito il suo budget. Ciò le ha dato un'aspettativa realistica su quanti soldi avrebbe bisogno per far decollare la sua attività. Ha senso?

2. Come farai a fare soldi?

Il denaro potrebbe non essere l'unico scopo per l'avvio di un'azienda, ma è ciò che finisce per causare il maggior stress per i proprietari di piccole imprese. Sapere come farai soldi (quindi puoi fare piccole cose come pagare te stesso) dovrebbe essere una priorità assoluta per capire inizialmente. Per fare questo, è meglio iniziare con alcune basi: il prezzo, i tuoi costi e quanto puoi ragionevolmente vendere.

Quando si inizia Sweet & Spark, Jillian ha inventato il suo costo medio del prodotto e il prezzo medio del prodotto. Da lì, è stata in grado di collegare quanti articoli avrebbe dovuto vendere per iniziare a fare soldi. Una volta che aveva una chiara immagine di prezzi e costi, era in grado di vedere facilmente che sarebbe stato davvero importante per lei vendere non solo attraverso il suo sito Web, ma attraverso l'ingrosso e i mercati. In questo modo sarebbe in grado di supportare se stessa e i suoi affari in crescita.

3. Le persone pagheranno effettivamente per quello che stai offrendo?

Vale la pena comprendere i tuoi clienti e il mercato di riferimento. Un elemento chiave per comprendere i tuoi clienti è sapere cosa pagheranno effettivamente per il tuo prodotto o servizio.

La designer di gioielli K-Kane Katherine Kane ha progettato il suo gioiello iniziale quando stava cercando un ciondolo monogramma ma non riusciva a trovare nulla di riflessivo del suo stile personale. Ha abbozzato il suo monogramma ideale, lo ha rintracciato sulla lamiera di rame, lo ha tagliato e ha iniziato a indossare la collana. Mentre lo indossava, la gente ha iniziato a prenderne atto. Le sue amiche chiedevano di acquistare le proprie collane e quando entrava in boutique, i proprietari avrebbero chiesto da dove venisse.

Vedendo questo come un segno che le persone avrebbero effettivamente pagato per un prodotto che poteva creare, decise di trasformare la sua idea in un'azienda, che ora tre anni dopo, può contare celebrità come Taylor Swift come clienti.

4. Come inizierai a trovare i clienti?

"Se lo costruisci, arriveranno" ha funzionato solo per Kevin Costner Campo dei sogni. Quando hai appena avviato un'attività, la verità è solo perché l'hai costruita, non significa che arriveranno. Capire come trovare i clienti può bruciare rapidamente attraverso il budget iniziale, quindi segui un piano chiaro su come troverai in modo efficace questi primi clienti in modo efficace.

Quando si lancia la società di mobili Copper & Walnut, Lauren Overholster inizialmente incontrò un'agenzia di pubbliche relazioni e marketing che voleva contribuire a fare un grosso tuffo ospitando un evento mediatico. Rendendosi conto rapidamente che l'idea era troppo costosa per il suo budget iniziale, ha dovuto trovare il suo modo economico per raggiungere i clienti. Ha creato il suo piano di lancio per portare tutti gli amici e la famiglia a un cocktail party casual dove avrebbe messo in mostra i suoi prototipo di mobili. Una volta che le persone hanno provato i pezzi reali, è stato facile per lei afferrare i suoi iniziali pochi clienti e questo ha fatto girare l'attività.

5. Qual è la visione per chi sei e cosa fai?

Una volta che sai cosa venderai, assicurati di rimanere fedele alla tua visione di chi sei e cosa fai. Questo non vuol dire che non dovresti essere flessibile, ma non perdere di vista le cose grandi.

Quando ha iniziato Copper & Walnut, Lauren ha quasi commesso quell'errore mentre stava progettando i suoi primi mobili. Quando arrivò il suo primo prototipo di sedia, odiava assolutamente come si sentiva. “Avevo costruito questa dichiarazione di missione sul comfort e sulla qualità ed ero così impegnato a attenersi ai margini del mio business plan che stavo cambiando il mio prodotto."Invece di fare dovuta con un prodotto secondario o gettare il suo budget fuori dalla porta a favore della creazione di un prodotto più costoso, Lauren ha riassegnato il suo budget in modo che potesse rielaborare la sedia per riflettere la società che aveva intenzione di creare. Questa è stata la decisione giusta perché ora quando le persone si siedono sulle sedie, possono letteralmente sentire la qualità, che è ciò su cui è costruito il suo marchio.

6. Puoi iniziare in piccolo?

Quando sembra che tutti intorno a te abbiano un successo durante la notte, può sembrare che tu abbia bisogno di adottare una mentalità "andare in grande o andare a casa" all'inizio della tua attività. Ciò che generalmente manca da quelle storie di successo durante la notte sono gli anni del duro lavoro che sono andati a portare un business da un'idea alla realtà.

Julie Montagu è un ottimo esempio di inizio piccolo, lavorando sodo e alla fine cresce in qualcosa di grande. È istruttrice di yoga e consulente sanitaria certificato (potresti aver visto su Bravo's Le signore di Londra) e ha un business in forte espansione, sellisce le sue lezioni di yoga di 80 persone più volte a settimana!

Ma la sua attività è tutt'altro che un successo durante la notte. Proprio come tanti altri proprietari di attività commerciali, ha iniziato in piccolo per perfezionare il suo mestiere e tagliare una richiesta per le sue incredibili lezioni di yoga (sono stato - le sue lezioni sono assolutamente fantastiche).

Per iniziare, ha colpito le strade pubblicando volantini nel suo quartiere a Londra, spingendo il suo bambino in un passeggino. Avrebbe noleggiato sale da chiesa per lo spazio per insegnare le lezioni mentre sperava che le persone si presentassero in modo da poter rompere uniforme. Alla fine il suo trambusto e la sua devozione hanno dato i suoi frutti. Attraverso il passaparola e una base di clienti leali, è stata in grado di trasferirsi in studi più grandi e diventare un istruttore richiesto. Ora ha un'attività in forte espansione che include DVD yoga, corsi di nutrizione online e tre offerte di libri (e conteggio)!

Spero che questi suggerimenti ti aiutino nel tuo viaggio verso il successo aziendale!

Se stai iniziando un'attività o stai pensando a un nuovo trambusto laterale, raccontaci quali domande o preoccupazioni hai bisogno di rispondere nei commenti qui sotto.