Questo vicepresidente del marketing ha lasciato il balletto per il settore della bellezza

Questo vicepresidente del marketing ha lasciato il balletto per il settore della bellezza

Non sembra giusto che una donna possa essere bella, intelligente, laboriosa e avere il guardaroba di un moderno Carrie Bradshaw per l'avvio, ma è esattamente quello che troverai quando ti siedi per parlare con Caryn Johnson, il vicepresidente di marketing presso le proteine ​​vitali. Se avessi chiesto a Sé di 18 anni di Caryn dove aveva visto la sua carriera, ti avrebbe detto che la sua chiamata era ballare. “Quando sono arrivato al college, i miei occhi erano aperti; C'erano così tanti percorsi di carriera diversi da considerare. "

Alla fine, ha scelto di affinare le sue abilità di scrittura e persone e ha gettato le basi per la sua carriera come per eccellenza della moda e dello stile di vita professionista PR. Dopo anni di lunghe ma appaganti ore a Skirt PR, alla fine ha seguito il suo cuore all'industria della bellezza e ha iniziato un anno di lavoro da casa per un marchio boutique per la cura della pelle. Alla fine, si ritrovò pronta a riprendersi nella cultura dell'ufficio (e impegnarsi in chiacchiere più fresche d'acqua con qualcuno diverso dal suo cane da salvataggio, Bart.)

Oggi sta condividendo il modo in cui la sua intervista di "pratica" come stratega del marketing digitale con proteine ​​vitali si è trasformata in un'offerta a tempo pieno come responsabile dello sviluppo aziendale, e alla fine la ha ottenuto come vicepresidente del marketing solo pochi mesi dopo.

Nome: Caryn Johnson
Età: 30
Posizione: Chicago, IL
Titolo attuale: Vice Presidente del Marketing presso Vital Proteins
Formazione scolastica: Bachelor of Arts presso l'Università dell'Illinois

Cominciamo dall'inizio. Hai iniziato il college come specialista di danza, ma alla fine hai spostato la tua attenzione al giornalismo. Cosa è andato in quella decisione? Perché il giornalismo?
Quando ero più giovane, ero particolarmente bravo a ballare, in particolare il balletto. Volevo davvero saltare il college ed essere un ballerino (e anche un modello, che è totalmente ridicolo ora) a New York. I miei genitori - come lo sarebbero stati la maggior parte dei genitori - erano davvero resistenti all'idea e volevo solo che andassi al college per ottenere un'istruzione. Hanno detto che mi avrebbero aiutato in qualsiasi diploma universitario che volevo, finché sono andato al college. Quindi ho tirato fuori una mappa degli Stati Uniti, ho chiuso gli occhi e ho puntato il dito. No, ma davvero, ho scelto l'Università dell'Illinois come maggiore di danza perché a quel punto della mia vita ho pensato che la danza fosse la mia vera vocazione. Inoltre, avevo una famiglia nella zona, quindi era una bella casa da casa (sono cresciuto nel Nord New Jersey).

Penso che quando sei più giovane e davvero bravo in una cosa particolare, non tieni davvero conto delle altre cose in cui sei bravo. Voglio dire, perché dovresti? Le persone che sono brave in tutto sono terribilmente fastidiose, no? Avevo grandi voti e molto per me, ma ero così concentrato sulla danza che non potevo vedere al di fuori di quei paraocchi. Quando arrivai al college, i miei occhi erano aperti; C'erano così tanti percorsi di carriera diversi da considerare. Mi sono preoccupato per quello che sarebbe venuto da me dopo la laurea con una laurea in danza. Mi sembrava lotta per me. Mio padre, che all'epoca era il vicepresidente dei bambini "R" Us, aveva una forte influenza nella mia vita e mi ha aiutato a guidarmi nel marketing. Mi ha detto che se potessi scrivere e parlare con le persone, avrei potuto fare qualsiasi cosa nella vita. All'epoca, pensavo che questo consiglio fosse sciocco, ma si è rivelato essere uno dei migliori consigli che mi sono stati dati - e i consigli che si sono rivelati sono veri.

Il tuo primo stage è stato a Weber Shandwick. In che modo quell'esperienza alla fine ha modellato il tuo percorso di carriera andando avanti?
Il mio primo vero stage non è stato uno scherzo: Weber Shandwick è stato davvero un duro lavoro! Il mio lavoro universitario aveva lavorato presso il quartier generale di Toys "R" Us (grazie papà!) dove ho tagliato i posizionamenti dai giornali e ho guidato la ruota panoramica rotonda e rotonda al flagship store di Times Square. Quindi quando sono arrivato a Weber Shandwick, ero per un po 'di shock. Mi ero appena laureato e vivevo da solo a Chicago su una busta paga di stagista ($ 10 l'ora). Ho dovuto pagare l'affitto e nutrirmi, quindi ho dovuto farlo funzionare. Ricorderò sempre questa volta che mia zia è venuta in città e mi ha chiesto di uscire a cena. Avevo cinque dollari nel mio conto bancario e avevo paura che non sarei stato in grado di permettermi un viaggio verso casa, figuriamoci la cena. Per fortuna, ha raccolto la linguetta e mi è scivolata $ 20 in tasca per. I miei pori devono aver sudato giovani e poveri. Ho dovuto fare sul serio!

Weber mi ha insegnato molto ad avere una forte etica del lavoro, così come il mondo delle pubbliche relazioni. A volte i progetti venivano incredibilmente noiosi e monotono - ma ehi, fa parte del concerto. Mi ha anche aiutato a guidarmi da quello che non volevo fare. Volevo lavorare per i clienti con cui sentivo davvero una vera connessione e passione; Non sentivo quella connessione con i clienti come l'Associazione delle raffinerie di mais ad alta fruttosio. Ho sempre voluto lavorare nel settore della bellezza. E volevo lavorare per un'azienda più piccola in cui avrei potuto effettuare il cambiamento prima nella mia carriera. Credo che i giovani portino al tavolo un livello senza pari di idee e creatività. Avevo molto da offrire all'inizio della mia carriera e volevo essere in un posto in cui mi sentivo come se fossi ascoltato.

Alla fine, hai ottenuto una posizione presso le pubbliche relazioni con la gonna come assistente dirigente di account e hai concluso i tuoi cinque anni come direttore dell'account. Parlaci attraverso quei cinque anni e come hai costantemente salito verso l'alto.
I miei anni a Skirt PR sono stati alcuni dei migliori anni della mia vita. E lo ammetto dopo che me ne sono andato, mi chiedevo davvero se la soddisfazione che ho trovato nella mia carriera durante quei cinque anni sarebbe mai stata la stessa. Ho messo una tonnellata di passione e duro lavoro nell'azienda e nei clienti che avevo e amavo. Ho iniziato con clienti come Kn Karen Neuberger (famoso per i loro calzini accoglienti e comodi -An Oprah Fave!) e mi sono laureato a lavorare con i marchi che ho vissuto e sono morto come Birchbox e Jouer Cosmetics. Ho fatto di tutto, dalla pianificazione degli eventi e dalla stampa di pressione all'ottenere fan delle celebrità e a invio di invii troppo intricati. I miei primi due mesi di lavoro ho dovuto viaggiare a Miami e lanciare un evento con Kim Kardashian come ospite. All'epoca usciva con Reggie Bush (#Throwback). Ogni giorno sul lavoro era fare o rompere: se i clienti non erano contenti di averne sentito immediatamente e questo alla fine ha influenzato l'azienda. Ma come dice il proverbio - la crema alla fine salirà in cima e la [e -mail protetta] affonderà sempre. Ho acquisito esperienza che mi ha permesso di continuare a salire a occasioni più grandi e migliori - e posizioni più grandi e migliori all'interno dell'azienda.

Ricorderò sempre questa volta che mia zia è venuta in città e mi ha chiesto di uscire a cena. Avevo cinque dollari nel mio conto bancario e avevo paura che non sarei stato in grado di permettermi un viaggio a casa e tanto meno la cena. Per fortuna, ha raccolto la linguetta e mi è scivolata $ 20 in tasca per. I miei pori devono aver sudato giovani e poveri.

Il tuo prossimo passo è stato andare internamente a Indie Lee, dove hai aiutato a sviluppare il lato commerciale e di marketing del marchio. Cosa ti ha fatto decidere di fare quel salto e in che modo quell'esperienza differiva dalla vita dell'agenzia?
Dopo cinque anni a Skirt PR, ho sentito che era tempo di fare il salto a lavorare internamente. Stavo appuntando per lavorare direttamente per un marchio di bellezza e ho adorato la collezione di prodotti per la cura della pelle eco-chic di Indie Lee. Stava crescendo molto rapidamente e aveva bisogno di qualcuno per aiutarla a gestire tutto il suo marketing. Per me, promuovere un marchio di bellezza che era pulito ed efficace è stato davvero un sogno diventato realtà! Sono salito a bordo come singolare marketing, lavorando fuori dal mio salotto per l'ufficio per la casa per un'azienda che era basata a New York. Non avevo un team di persone con cui aiutare a fare il brainstorming di idee e, lavorando per una startup, non avevo molto budget di marketing. È stato un momento semplice in cui ho dovuto costruire il mio set di abilità di marketing molto di base. Mi sono dilettato in più di un semplice PR, strategendo il blog e la campagna e -mail, lavorando su presentazioni dei rivenditori, il brainstorming di nuove idee di prodotto e altro ancora. E avevo un arsenale di prodotti di bellezza naturale di cui qualsiasi ragazza sarebbe gelosa!

Quali sfide hai affrontato nella transizione e come hai lavorato attraverso di loro?
La parte più difficile per me è stata lavorare da solo tutto il giorno. Alcune persone sono costruite per quel tipo di ambienta. Sono passato da uno scenario di ufficio vivace ad avere il postino e il pulitore a secco come i miei unici amici diurni. Conoscevo a memoria il programma TV diurno (avevo bisogno di rumore di fondo!) e vivrebbe per l'ora che mio marito tornò a casa dal lavoro di notte. Non è davvero per tutti e devi essere davvero consapevole di sapere se funzionerà per te. Quando lavori in remoto per una piccola azienda devi anche essere indipendente: devi essere disposto a passare giorni senza parlare con nessuno e non prenderlo personalmente, devi essere in grado di eseguire da solo. Durante quell'anno da solo, mi sono concentrato sull'auto-sviluppo e ho imparato molto su me stesso. Sono diventato più spirituale e super sano. Ho imparato che sentirsi bene all'interno è altrettanto parte integrante di essere belli come un bell'aspetto all'esterno. Ho ascoltato i podcast e ho preso seminari online. Ho fatto tutto il possibile per rimanere immerso nel mondo del marketing, ma alla fine non mi sentivo come se fossi un catalizzatore di vero cambiamento e non mi sentivo soddisfatto.

Interessante che tu abbia quindi fatto il passaggio da un marchio di cura della pelle a un'azienda benessere. Come è successo?
Quando è arrivato il momento di cercare nuovi posti di lavoro, ho intervistato quasi tutte le società di bellezza nell'area di Chicagoland. Mentre alcune persone trovano l'intervista per essere un processo spaventoso e scoraggiante, è stato come un massimo naturale per me. Non è normale, lo so, ma ho adorato la rassicurazione del mio curriculum/portafoglio e mi sono divertito ad incontrare nuove aziende e conoscere le loro attività. Penso di aver richiesto originariamente la posizione di stratega di marketing digitale presso le proteine ​​vitali perché l'idea di una società di bellezza e benessere startup ha davvero raggiunto il mio interesse. Il CEO mi ha chiamato almeno due mesi dopo aver inviato il mio curriculum e ho preso l'intervista come pratica, certo che avrei accettato un lavoro in un'altra società di bellezza in cui mi piaceva davvero. Se c'è una cosa che ho imparato da questa esperienza, è essere di mentalità aperta, per dire di sì, guardare ogni opportunità senza pregiudizi prima di giudicare. Nel momento in cui ho incontrato il nostro fondatore Kurt, ho sentito una connessione istantanea alla compagnia. Abbiamo parlato molto dell'intersezione tra bellezza e benessere e la scienza dietro il collagene bevibile. È stato un momento importante per me; L'ho visto come la miscela perfetta della bellezza incontra il benessere e il mio istinto mi ha detto che questo sarebbe decollato e non solo avere successo, ma un catalizzatore per aiutare gli altri con la propria salute. Mi occupo di fidarmi dell'intestino. Quando si tratta di scegliere una nuova società, fidati sempre del tuo istinto. Nell'intervista, Kurt mi ha disegnato un grafico Org delle posizioni di cui aveva bisogno per riempire e ho indicato la cima di quel grafico e ho spiegato come mi adatto alla posizione di Business Development Manager per il Beauty Vertical. Mi sentivo stranamente fiducioso. Una settimana dopo mi ha chiamato e ha offerto il lavoro un po 'più in alto su quel grafico Org di quello per cui ho richiesto originariamente.

Se c'è una cosa che ho imparato da questa esperienza, deve essere aperta, per dire di sì, per guardare ogni opportunità senza pregiudizio prima di giudicare.

Ti sei unito alle proteine ​​vitali nel febbraio 2016 per aiutare a sviluppare la bellezza verticale della società con sede al collagene, ma sei stato rapidamente promosso al vicepresidente del marketing entro pochi mesi. Parlaci di questo! Come è successo? Quale nuova prospettiva o sfide ti ha portato questa posizione?
Quando lavori in un ambiente di avvio, le cose si muovono abbastanza rapidamente. Sono entrato nella posizione e mi sono reso conto che il lavoro era molto più che far crescere il lato della bellezza del business (consideriamo noi stessi funzionare in tre verticali: bellezza, forma fisica e benessere), stava sviluppando l'intero dipartimento marketing. Ho visualizzato un piano e lanciato una strategia completa per l'azienda. Ho aiutato a raddoppiare il nostro personale di marketing per soddisfare le nostre crescenti esigenze. Ho transito l'azienda da una struttura Wework al nostro primo ufficio - un 5.000 piedi quadrati. ft., Loft da 3 piani che ho scelto e costruito a mano. Ho trascinato mio marito a Ikea il sabato per progettare quell'ufficio. Questo periodo è il più difficile che ho lavorato, ma essere un catalizzatore per la crescita dell'azienda è stata la più grande ricompensa che ho raccolto nella mia carriera. Penso che la più grande sfida, o come la chiamo un "problema di champagne", sia al passo con la crescita. C'è così tanto da fare e mi sento sempre come se potessimo fare. E a volte devo ricordare a me stesso di pensare a un quadro più ampio. Dai, Caryn, pensa a Strategia Topline! Pensa a come faremo triplicare la crescita dell'azienda nel prossimo anno. Smettila di dire di no e trova invece un modo per dire di sì. Ma questi sono i giorni d'oro e mi sto spingendo a celebrare questo viaggio. C'è un'elettricità nell'aria qui ed è inebriante. Alla fine, è difficile sentire qualcosa di diverso da riconoscere.

Smettila di dire di no e trova invece un modo per dire di sì.

A che tipo di progetti stai lavorando attualmente? Parlaci del processo di creazione ed esecuzione di nuove idee per la campagna. 
Uno dei nostri grandi progetti in questo momento è la nostra campagna #Conversation. Ci occupiamo di uscire digitalmente e di persona. Il nostro team sta lavorando con influencer digitali che hanno nomi sorprendenti come @shutthekaleup e @bucknakedpaleo. Stiamo quadruplicando la presenza del nostro evento e viaggiando in posti fantastici come Brooklyn e Malibu per incontrare fan affini e condividere la nostra storia faccia a faccia. Adoro trovare l'inizio di una nuova idea e poi lavorare con i miei colleghi per svilupparla davvero. Ognuno ha interessi e punti di forza diversi, ed è bello lavorare in una squadra che si bilancia davvero a vicenda. Questo è quando i migliori progetti prendono vita.

Quello che è stato uno degli ostacoli più difficili quando hai iniziato a PR e marketing?
Trovare la fiducia nel credere in te stesso e di vendere davvero e stare in base alle tue idee. Ci sono molte opinioni là fuori e a volte PR richiede molte prove ed errori ... Non c'è sempre una risposta facile. Attenersi davvero alla tua visione e combattere la necessità di cercare (troppo) convalida esterna.

Non è un segreto che il marketing e le pubbliche relazioni richiedano lunghe ore. Ti ritrovi mai a sentirti bruciato, e in tal caso, come si passa oltre?
SÌ! Sono incline a bruciare e ne ho già vissuti cattivi. E ho imparato che va bene ammetterlo. Sono il tipo di persona che si fa molto stress e ciò significa che è difficile accendere e spegnere o chiedere aiuto. Credo in vacanze reali (senza lavoro) e scollegando almeno un giorno alla settimana. E mangiare sano! Ora modifico i latticini, il glutine e lo zucchero trasformato per regolare i livelli di stress e combattere la fatica surrenale - non crederesti a quanto ciò abbia aiutato.

Quali qualità diresti che sono più importanti per avere successo nel tuo campo?
Tutto è al punto di partenza per il consiglio di mio padre: essere in grado di scrivere e parlare con le persone. Inoltre, dico sempre che alcune persone hanno una certa capacità di "ottenerlo."Il buon senso e una capacità intuitiva di leggere come provano gli altri fanno molto (e ti tiene fuori dai guai;)).

Che consiglio daresti al tuo sé di 23 anni?
Ti viene dato esattamente ciò di cui hai bisogno esattamente quando ne hai bisogno. Fidati del processo e cresci attraverso di esso.

Caryn Johnson è l'everygirl ..

Vorrei sapere come ________.
Leggi le menti. Ma solo quando volevo. Non vorrei sentire i pensieri di tutti tutto il tempo, proprio quando ho toccato.

Ordine Starbucks?
Tè verde con una pallina del nostro collagene marino (per una spinta di proteine, obvs).

Modo preferito per rilassarsi dopo il lavoro? 
Prendendo il mio cane, Bart, per una lunga passeggiata o una cena con il marito.

Piacere colpevole?
Reality tv. Sono un tossicodipendente e non sono disposto a cercare aiuto. In questo momento il mio spettacolo di riferimento è Bachelor in Paradise.

Se potessi pranzare con una donna, chi sarebbe e perché?
Beyoncé  . Voglio dire, chi non lo farebbe? #allhail