Ciò che Michelle Gage ha imparato quando ha lasciato Anthropologie HQ per lavorare da sola

Ciò che Michelle Gage ha imparato quando ha lasciato Anthropologie HQ per lavorare da sola

Sia che tu stia affittando il tuo primo appartamento fuori dal college o costruendo la tua casa per sempre, creando uno spazio bello ma vivibile è una sfida che la maggior parte di noi ha incontrato, ma una che Michelle Gage conquista continuamente. Michelle è la fondatrice e interior designer della sua azienda, Michelle Gage Interiors, dove costruisce spazi di design magici che riflettono gli stili di vita personali dei suoi clienti. In precedenza al quartier generale di Anthropologie, ora usa il suo occhio artistico e la sua passione per creare case da sogno uniche nel suo genere.

Michelle ha condiviso il suo consiglio con noi su come avere successo in questo settore dall'interning dopo il college alla transizione al lavoro autonomo. Se c'era una cosa che abbiamo portato via, è stato che il duro lavoro e la persistenza ripagano sempre.

Nome: Michelle Gage, fondatrice + interior designer presso Michelle Gage Interiors
Età: 29
Posizione: Villanova, Pennsylvania (vicino a Filadelfia)
Formazione scolastica: B.S. Interior Design della Virginia Tech

Qual è stato il tuo primo lavoro nel settore e come hai fatto a farcela?

Ho avuto tirocini di interior design in tutto il college, ma erano più concentrati sulla progettazione commerciale. Quando si trattava di progettare residenze, non riuscivo a trovare una piccola azienda che mi sentivo abbinato alla mia estetica. Ho preso di mira l'home office di Anthropologie perché ero un vero fan del marchio. Ho adorato la loro tutta l'atmosfera.

Ho ottenuto il lavoro fondamentalmente bussando ad ogni porta fino a quando non mi hanno assunto. Avrei camminato sul campus e chiedevo ai dipendenti come sono arrivati ​​"."Vorrei spedire il mio curriculum e il mio portafoglio nei loro team di reclutamento, indirizzato a persone che non ho mai incontrato. Quando ho chiamato per vedere se lo hanno ricevuto, mi è stato detto che ricevono 10.000 candidati all'anno. Onestamente mi sentivo come se stessi cercando di tornare al college dappertutto.

Infine, ho inviato un messaggio ad alcuni reclutatori su LinkedIn e uno mi ha interessato. Mi ha informato delle prossime interviste in negozio. Da lì, mi sono fatto strada in un'intervista a casa. Il mio primo lavoro fuori dal college è stato in realtà uno stage presso l'ufficio principale. Ho preso tutto il possibile per mettere il piede nella porta.

Fonte: Kyle nato

Fonte: Rebecca McAlpin

Fonte: Rebecca McAlpin

Hai iniziato come stagista post -laurea -che può essere necessario, ma duro. Qual è il tuo consiglio a chiunque debba prendere uno stage post-laurea anziché una posizione a tempo pieno?

Se sono onesto, atterrare uno stage fuori dal college non è davvero l'obiettivo. I prestiti agli studenti sono reali. Se hai intenzione di ottenere un'esperienza entry level - è fantastico - tu Sono livello base. Se stai prendendo il caffè, forse ripensare il valore percepito.

Primo passo, scopri il tuo budget e fai un piano mensile. Non puoi andare in debito mentre fai soldi qualcun altro. Non è un modo ideale per iniziare, ma far funzionare lo stage per te. Non lasciare che sia uno per troppo tempo. Dimostra il tuo valore. Presentati ogni giorno come se ti veniva pagato uno stipendio. Prendila seriamente. Non sai mai quando si aprirà un ruolo da sogno - e quando lo farai, sarai la prima persona a cui pensano.

L'altra cosa che direi è andare con il tuo istinto. In realtà ho avuto un'offerta a tempo pieno con una società di design in città che non si sentiva bene. Mentre quella posizione forniva più sicurezza finanziaria, non era la soluzione migliore per quello che volevo fare a lungo termine. L'idea che Anthro mi ha rosicchiato, quindi ho abbassato il ruolo a tempo pieno nella speranza di poter far funzionare Anthro in qualche modo.

Fonte: Kyle nato

Parlaci della traiettoria del tuo tempo al quartier generale di Anthropologie. Inoltre, cosa ti è piaciuto di lavorare lì?

Ho iniziato a lavorare presso Anthropologie come stagista all'interno del dipartimento di merchandising di casa. Ho avuto quella posizione per sei mesi prima di essere assunto nella squadra di cura degli oggetti trovati. Dopodiché, ero un acquirente di tappeti, tende e illuminazione.

Il campus Urbn (società madre) è veramente magico. Le persone sono incredibili. Il codice di abbigliamento è casual. La caffetteria è deliziosa e ci sono cani dappertutto. È stato davvero un posto meraviglioso in cui lavorare. L'unica cosa che mi spinge davvero per il mio tempo, c'è come i miei manager sono stati in grado di aiutarmi a muovermi in posizioni che adattavano i miei punti di forza e interessi. Ogni posizione in cui mi sono trasferito era con la guida di un manager - e ognuna si è rivelata per adattarsi bene alle mie abilità e mantenermi attivamente coinvolto.

Fonte: Kyle nato

Come facevi a sapere che volevi lavorare per te stesso? Come facevi a sapere quando era il tempo?

Ho sempre saputo che volevo lavorare per me stesso, non avevo idea di quando sarebbe stato. Ho sempre avuto attività commerciali da bambino - venduto adesivi a 8, ospitato vendite di cantiere a 10 - e mi sono davvero divertito a lavorare (stranamente). Non avrei mai pensato di iniziare un'attività a 26 anni, ma a volte non puoi pianificare queste cose (e sono grande per pianificare).

Mi sono reso conto che era tempo di andare quando mi sono ritrovato attivamente a cercare di passare a un ruolo che non esisteva all'interno dell'azienda. Sono andato a scuola per interior design, ma non lo stavo esattamente facendo. Il lavoro che ho svolto ad Antho era vicino, ma era più concentrato sullo sviluppo del prodotto. Anthro non è una società di design e stavo cercando una posizione che non si adattava davvero ai loro obiettivi a lungo termine.

Come ti sei preparato a lasciare la tua posizione al quartier generale di Anthro?

Yeesh, sono una persona di tipo A preparata e non mi sono davvero dato abbastanza tempo su questo. Detto questo, sono un grande sostenitore di "riconoscere la tua finestra."Sapevo che se non avessi saltato, non avrei mai fatto.

È importante essere pratici, piuttosto che emotivi. L'assicurazione sanitaria è necessaria e Anthro mi ha fornito copertura. Ho avuto una giornata particolarmente brutta al lavoro e ho chiamato il mio finanziamento per vedere come si sentiva a fuggire al più presto. Siamo usciti da 7 anni, ci siamo impegnati per 7 mesi e sempre progettato per viaggiare. L'ho letteralmente chiamato e ho chiesto: "Come ti senti a sposarti il ​​prossimo fine settimana in modo da poter abbandonare il mio lavoro e avere un'assicurazione sanitaria?"Quella notte, abbiamo cercato su Google" posti migliori per viaggiare sulla costa orientale "e abbiamo trovato il B&B più carino di Newport, nel Rhode Island (che ora visitiamo ogni anno). Abbiamo prenotato il nostro grande giorno (segreto) e ho dato il mio preavviso al lavoro.

Sono stato decisamente fortunato che il matrimonio e l'assicurazione fossero già parte del mio piano. Non dico per scontato che sarebbe stato più difficile non averlo. Voglio dire, tuttavia, che nessuno dovrebbe usare l'assicurazione come motivo per il matrimonio. Il mio tempismo si è appena allenato: se stavo cercando di smettere un anno prima e non ero già coinvolto, probabilmente sarei rimasto con la compagnia o acquistato un'assicurazione tramite un fornitore esterno.

Non me ne sono andato con nessun tipo di business plan - più elenco proiettato a mano di quali obiettivi volevo raggiungere. Ero molto realistico sul fatto che potevo cadere in faccia; Il fallimento è reale. Dal momento che non c'era sangue cattivo, ho fatto un punto per lasciare ogni relazione su una buona nota. Non volevo bruciare i ponti, nel caso in cui dovessi tornare indietro. Avevo imparato molto ad Anthro, ma mi sentivo come se avessi più il tempo possibile. Ero sicuro di restare più tardi e lavorare di più in quelle ultime due settimane in modo da poter avvolgere le cose bene che la persona successiva potesse prendere il sopravvento.

Fonte: Kyle nato

Come hai costruito la tua credibilità professionale come libero professionista? Come hai costruito la tua base di clienti?

In realtà ho iniziato a progettare per la casa. Noa, il fondatore, mi aveva chiamato qualche giorno prima che avessi pianificato di dare il mio avviso ad Anthro. Era interessato a far crescere la sua piattaforma elettronica e stavo guardando in compagnia da un po 'di tempo. Attraverso HomePolish, sono stato in grado di imparare a lavorare con i clienti. Ho anche imparato a fatturare i clienti e strutturare le mie ore.

In questo business, la fotografia è estremamente importante. Anche se non mi diverto a lavorare gratuitamente ora, può avere i suoi benefici all'inizio della tua carriera. Uno dei miei progetti più popolari è stato quello su cui non ho fatto soldi. Tuttavia, mi ha fatto lavorare dal suo completamento. I potenziali clienti hanno visto questo progetto sul web e mi hanno assunto per questo. Ora il mio programma non mi permette di assumere un lavoro gratuito, ma quando stavo iniziando era un buon modo per far crescere il mio portafoglio.

Oltre alla progettazione, ho scritto per Domino e altri siti Web focalizzati sul design. Questo mi ha aiutato a ottenere credibilità nel mondo del design e costruire la mia voce. Scrivendo, sono stato in grado di parlare con argomenti che erano importanti per la comunità del design: artisti non scoperti, tendenze emergenti, ecc. Mi ha tenuto sul polso di ciò che era nuovo e il prossimo.

Quali lezioni hai dovuto imparare nei primi giorni della tua attività? Come li hai imparati?

Tratto ogni lezione come il "costo delle lezioni" nel mondo degli affari. Ero già andato a (e pagato per) la scuola di progettazione, quindi avevo istruzione su come progettare, ma non avevo l'educazione su come gestire la mia attività. Non c'era un libro di testo per questo; Ho dovuto scriverlo mentre andavo.

Quando stavo iniziando, ho davvero imparato quanto valesse il mio tempo. L'ho imparato dopo averlo sprecato da altri. Quando sei il nuovo ragazzo, fai cose per esperienza - che non dovrebbe essere cancellato. Tuttavia, man mano che andavo, ho acquisito abbastanza esperienza per sapere che guidare tre ore di andata e ritorno per dare una consulenza di progettazione "senza obbligo" gratuita non valeva il mio tempo.

Ho imparato a stabilire i confini (ancora imparando) e che anche se stai facendo ciò che ami, non significa che dovresti farlo nei fine settimana e la sera. L'ho imparato nel modo più duro - essenzialmente immergendosi in pieno vigore senza rotture e bruciando.

Fonte: Brian Wetzel

Fonte: Kyle nato

Come definiresti il ​​tuo stile di design? Come è cambiato nel corso degli anni?

Direi che il mio stile è abilmente eclettico. Il mio stile di design è sempre stato così, ma non è sempre sembrato lo stesso. In precedenza, i miei disegni erano un po 'scarsi. Ora, cerco davvero di riempire lo spazio con la personalità, che si tratti di mio o del mio cliente. Ero solito equipaggiare una stanza con molti pezzi vintage speciali. Ora cerco di trovare un felice equilibrio tra nuovo e vecchio. Non tutti i pezzo nella stanza devono essere la stella; Alcuni pezzi devono svolgere un ruolo di supporto.

Damici per te una tipica giornata lavorativa.

Qualsiasi imprenditore lo dirà, ma ogni singolo giorno è diverso. Potrei essere fuori e per fare una consulenza di design, incontrare un appaltatore, approvvigionamento in uno showroom o shopping per un servizio fotografico per un servizio fotografico. Questa è la roba emozionante. D'altra parte, potrei creare un'assicurazione commerciale, compilare moduli di gestione stipendi, affrontare problemi di consegna o bilanciare i miei libri. Sto iniziando a migliorare sull'outsourcing, ma mi sento responsabile come proprietario a sapere come svolgere ogni compito eseguito.

Qual è il prossimo per te e la tua azienda?

Ho intenzione di lanciare una newsletter mensile l'anno prossimo. Mi sto concentrando sull'aumento della mia presenza locale e sulla razionalizzazione dei miei sistemi nella speranza di atterrare progetti più grandi che si allineano con dove siamo in testa stilisticamente. Cerco sempre di attirare clienti che si riferiscono al mio stile e mi fido dei miei metodi. Non puoi essere per tutti, quindi sto concentrando i miei sforzi sull'attirare "quelli giusti."

Onestamente sto scoprendo "Cosa c'è dopo" per la mia attività ogni singolo giorno. La cosa eccitante e talvolta terrificante nel gestire la tua attività è che stai letteralmente costruendo l'aereo mentre lo pilori. È un brivido, ma anche una sfida per fare entrambi contemporaneamente.

Su una nota più personale (anche se ancora legato al business), io e mio marito abbiamo comprato una vecchia casa di pietra un anno fa. Abbiamo trascorso questo anno lo scorso anno a rinnovare il nostro primo round di progetti. Il secondo round inizia a gennaio - che includerà la cucina, la dispensa del maggiordomo, il mudroom, la lavanderia e i bagni. Speriamo di finire l'interno entro la fine del 2019.

Fonte: Kyle nato

Qual è il tuo miglior consiglio per qualcuno che vuole entrare nel design degli interni?

Lavorare per iniziare una piccola impresa residenziale. Non cambierei le mie esperienze all'inizio per nulla al mondo, ma non mi sono fatto alcun favore lavorando per un grande rivenditore. Guardo l'esperienza che il mio assistente sta ottenendo ora e avrei ucciso per imparare tutte le cose di business a cui mi assiste a capire (armeggiare) mentre vado.

Non ci sono guide là fuori su come gestire la tua attività. Tutti lo fanno diversamente, ma se lavori per qualcun altro prima puoi vedere cosa ti piace e non ti piace dei loro metodi.

Che consiglio daresti al tuo io più giovane?

Non essere così duro con te stesso. (Sto ancora lavorando su questo). Non cercare di raggiungere tutti i tuoi obiettivi in ​​una volta; A volte vale la pena essere paziente. Fai delle pause quando sei stanco. Sapere che dall'altra parte del duro lavoro c'è più duro lavoro. È facile rimanere coinvolti in ciò che vedi come i successi di altre persone sui social media, ma quel successo non arriva senza un sacco di trambusto, notti insonni e guasti emotivi.

Fonte: Madeline Tolle

Michelle Gage è Everygirl ..

Cosa preferita di Philly?
La scena creativa e creatrice è piccola ma potente. 

Musica o silenzio quando lavori?
Musica Se ho bisogno di spingere un'attività che non è divertente (moduli fiscali, ecc.). Silenzio se ho bisogno di concentrarmi. Amo anche un buon podcast!

Snack di piacere colpevole?
Qualsiasi cosa cioccolato, twizzlers

Trend di design che speri non tornare mai indietro?
Qualunque cosa shabby chic - Chevron grigi e gialli, barattoli di muratura dipinti di gesso, mobili in legno imbiancati, accenti di tela ..

Tendenza del design che desideri tornare?
Divani floreali

Se potessi pranzare con una donna, chi sarebbe e perché?
Mi piacerebbe pranzare con Emily Henderson. Ammiro il suo senso degli affari. Dietro il suo buon design, puoi solo vedere che è incredibilmente intelligente e si affretta. È una cosa avere talento, ma un'altra cosa sapere cosa fare con quel talento. Lei è il maestro.