Perché la grande città non è necessariamente dove sono fatti i sogni

Perché la grande città non è necessariamente dove sono fatti i sogni

Da giovane ho sognato di trasferirmi nella "grande città."Sapevo che volevo lavorare nella moda e mi sembrava, come trasferirmi a Londra era il modo più veloce per perseguire le mie ambizioni. Immaginato a seguire i miei sogni, mi sono assicurato un posto all'università e ho lavorato per completare la mia laurea. Durante questo periodo, ho anche iniziato il mio blog The Elgin Avenue, che ho mantenuto oltre ai miei compiti scolastici.

Durante i primi tre anni sono stato molto contento di City Life, Waitressing part-time in un ristorante locale, interning, frequentare le lezioni e creare contenuti per il mio sito. Non ho previsto il mio stato di felicità che cambia e quando mi sono laureato, non avrei potuto essere più entusiasta di intraprendere il mio nuovo obiettivo: blog a tempo pieno, hai indovinato, la grande città. Così mi sono laureato, ho lasciato il mio lavoro e tirocini e mi sono concentrato a tempo pieno sul mio sito che, a quel punto, era un business in sé.

Le cose, tuttavia, si sono rivelate in un modo che non mi aspettavo. Il mio grande sogno della città ha iniziato a svelare e in sei mesi mi sono ritrovato a lasciare la città e trasferirmi in campagna. Ecco perché ho fatto la mossa e alla fine i vantaggi che ho scoperto.

Il grande sogno della città non è per tutti.

Le città possono essere luoghi incredibili pieni di cultura, opportunità entusiasmanti e persone interessanti. Ma per tutti gli aspetti positivi, le città possono anche essere luoghi molto difficili in cui vivere. Mi sono ritrovato a catturato in una situazione ampia e costosa. Mi sono ritrovato sempre più allacciato sotto la pressione di alto affitto e mi sentivo solo lavorare da casa con i miei amici che vivono dall'altra parte della città.

Penseresti che vivere nella stessa città vedrei gli amici spesso, ma con viaggi di un'ora o più in città, non era così facile vederci. Potevo sentirmi isolare. Tutto è arrivato alla testa quando ero al telefono con mia mamma, e qualcosa ha scatenato una reazione: sono scoppiato in lacrime e alla fine ho capito che non ero felice di dove fossi.

Le città sono espansive e costose ... Mi sono reso conto che per perseguire i miei valori, ho dovuto rinegoziare le mie circostanze di vita

C'erano molte cose che contribuiscono alla mia sensazione generale di disagio: finanze, isolamento, un periodo difficile per decidere chi fossi (comune nei tuoi primi anni venti, lo so), ed essere catturato in una "trappola di confronto" (stima del mio valore contro il successo percepito degli altri). Era estenuante e non mi ha reso felice. Mi sono reso conto che per perseguire i miei valori, ho dovuto rinegoziare le mie circostanze di vita.

Va bene rinunciare al tuo sogno e optare per uno nuovo.

La prospettiva di lasciare la città mi ha riempito, con mia sorpresa, con enorme sollievo ma anche esitazione. Ho ancora programmato di blog a tempo pieno, ma mi preoccupavo di come sarei stato visto dai miei colleghi e contatti aziendali. Sarei ancora considerato "rilevante?"Ho deciso che il sollievo ha superato di gran lunga l'esitazione e ho iniziato a trasferirmi in una bellissima città della campagna cosmopolita.

E proprio quando ho deciso di lasciare la città, ho preso una vacanza con mio padre a Menorca, in Spagna. Avevo bisogno di una pausa per raggruppare i miei pensieri e riposare. Avendo combattuto con le pressioni della mia vita infelice in città per sei mesi, ero esausto. Quella prima notte ho dormito per quattordici ore di fila. E per i primi giorni non riuscivo a pensare a qualcosa di serio; Era come se la mia mente e il mio corpo si fossero chiuse per concedere il tempo di guarire e raggrupparsi. In un certo senso, immagino che sia stato un breve periodo in lutto per la mia grande città sogno: mi sono reso conto che dovevo lasciarlo andare.

Verso la fine delle nostre vacanze, ho eliminato una penna e una carta e ho scritto due elenchi: i miei valori fondamentali come persona e i miei successi finora.

Abbastanza presto mi sono ritrovato a mappare una vita che volevo vivere e i valori non erano basati su una posizione specifica.

La mia fiducia era sul fondo rock e mi sentivo piuttosto giù per tutto ciò che era successo. Non ero sicuro di come stavo per progredire con la vita che volevo costruire. E così ho scritto tutte le cose che sono innatamente importanti per me vicino alla mia famiglia, essendo gentile, lavorando in un ambiente che amo e presto mi sono ritrovato a mappare una vita che volevo vivere e i valori non "T basato su qualsiasi posizione specifica.

Mi sono reso conto che cose come la libertà finanziaria erano estremamente importanti per me e che avevo bisogno di trovare un modo di vivere che mi ha permesso di incarnare veramente questi valori.

Il mio secondo elenco di risultati mi ha sorpreso. Lavorando così duramente per il sogno circolare, raramente mi ero preso un momento per riconoscere ciò che avevo raggiunto. Quando ho letto tutto ciò che avevo fatto, mi sono sentito orgoglioso di tutte le piccole pietre miliari che hanno portato alla vita che stavo guidando.

Mi sono reso conto che c'era più nella vita di "quello che fai" e che era più importante concentrarsi su chi sei.

Armato del mio elenco di valori e risultati, mi sentivo infinitamente più fiducioso di tornare dalle vacanze rispetto a quando avevo lasciato la casa una settimana prima. (Abbronzatura e un nuovo taglio di capelli hanno aiutato anche!)

Mi sono reso conto che il mio vecchio sogno esisteva ancora, ma si era evoluto: volevo ancora lavorare nella moda e sul mio blog, ma avevo bisogno di soddisfare anche i miei valori fondamentali. Mi sono reso conto che c'era più nella vita di "quello che fai" e che era più importante concentrarsi su chi sei.

Prima felicità.

Dico spesso che credo che la felicità provoca un effetto a catena-se sei felice, influisce positivamente su ogni area della tua vita.

Anche se ero preoccupato di lasciare la città, una volta che ho dato la priorità alla mia felicità, tutto il resto è caduto a posto. La mia relazione con i miei amici, la famiglia e il ragazzo sono diventati migliori e più reali e finalmente mi sono sentito sveglio. (Mi sentivo uno zombi completo verso la fine del mio tempo in città.) Ho anche goduto il periodo più gratificante della mia carriera dopo aver lasciato alle spalle qualsiasi pensiero di confronto.

Il mio benessere complessivo è aumentato di dieci volte. Ora vivo in una bellissima città di campagna, io e il mio ragazzo viviamo in una maisonte con due camere da letto e paghiamo meno della metà dell'affitto che ho fatto in precedenza per uno spazio doppio delle dimensioni. Ho anche un ufficio a casa in una stanza tutto!

Ho imparato che vivere in un ambiente che stimola la tua felicità è fondamentale. Adoro vivere da qualche parte, posso fare una passeggiata nei campi, ma dove posso anche prendere un caffè bianco killer piatto. Perché sì, allontanarsi dalla città non significa rinunciare a un lussuoso stile di vita da esso!

C'è vita fuori città.

È facile avere i tuoi lampeggiatori quando vivi in ​​una grande città in quanto ci sono così tante cose eccitanti che accadono tutto il tempo. Con così tanto da intrattenerti, sembra impossibile che altrove potrebbe essere altrettanto eccitante! Tuttavia, posso confermare che ci sono molte cose interessanti al di fuori della grande città.

Nella nostra città di campagna c'è un favoloso ristorante di tapas, pizzeria, ristorante indiano e molte buche di irrigazione. Ci sono fantastici caffè, gastronomie, panetterie e persino negozi di boutique che immagazzinano artisti del calibro di Anya Hindmarsh e Valentino!

Rinunciare alla città non significa rinunciare al tuo stile di vita, se tutto ciò che sta scegliendo di selezionare uno stile di vita che si adatta meglio a te.

In una città più piccola c'è un vero senso di comunità. So che i nostri vicini ci guardano, e viceversa, e siamo a pochi passi da alcuni grandi amici che conducono tutti interessanti vite di successo. Rinunciare alla città non significa rinunciare al tuo stile di vita, se tutto ciò che sta scegliendo di selezionare uno stile di vita che si adatta meglio a te.

Il lavoro è là fuori.

Il lavoro è stato una delle mie più grandi preoccupazioni quando ho lasciato la città, ho sentito che stavo rischiando di essere considerato irrilevante dal mio settore. (Non ho bisogno di preoccuparmi!)

Una volta che ho apportato il cambiamento e ho capito quanto avevo perseguito il lavoro in città, ho optato per una politica di onestà con chiunque mi chiedesse perché. Ho condiviso la mia esperienza (modificato per facilitare l'ascolto!) e scopriva che molte persone potevano relazionarsi con la sensazione di pressione e non recuperare mai abbastanza con te stesso. Ho scoperto che c'era supporto nel mio settore che non sapevo nemmeno che fosse lì, e nell'apertura ho ottenuto vere relazioni. Ho scoperto che non ero molto solo, il che di per sé era un enorme conforto. Così tante persone, se non tutte le persone, ho parlato con sentimenti simili di dubbio.

Spostandomi in campagna non stavo rinunciando al mio lavoro, in effetti, stavo ridimensionando i miei costi in modo da poter reinvestire nella mia piccola impresa.

Per me, la città è ancora importante, mi prendo incontri una volta alla settimana e frequento gli eventi spesso. Mi sono innamorato della città una volta che avrei potuto vederla per tutte le sue eccitanti possibilità e cultura ancora una volta. Spostandomi in campagna non stavo rinunciando al mio lavoro, in effetti, stavo ridimensionando i miei costi in modo da poter reinvestire nella mia piccola impresa.

Una delle più grandi lezioni che ho imparato è che la pressione finanziaria può paralizzare l'ispirazione e la motivazione, specialmente quando ti preoccupi costantemente di pagare l'affitto del prossimo mese. È difficile trovare nuovi contenuti per il tuo sito Web o idee innovative per far avanzare la tua attività se la preoccupazione è sempre presente. Con l'aiuto del mio ragazzo, ho creato una vita che funziona per il mio budget che mi ha lasciato con lo spazio di testa creativo per perseguire la carriera che volevo. Non ho mai avuto un anno finanziario migliore o ho lavorato a progetti più eccitanti e appaganti di quando ho lasciato la città e ho messo la mia felicità al primo posto.

Com'è la vita due anni dopo.

Sono passati due anni da quando ho lasciato la città e non riesco a credere a quanto la mia vita sia cambiata. Il più grande turno per me è stato dare la priorità alla mia felicità prima e nel fare tutto ciò che è caduto a posto. Adoro svegliarmi ogni mattina, essere in grado di fare una passeggiata nei bellissimi campi rotolanti vicino a casa nostra, comprare frutta fresca dal venditore di mercato che viviamo sopra e in generale godendomi dove vivo. Sto perseguendo una carriera che amo e sono stato in grado di reinvestire e crescere per il futuro.

Ho sicuramente apportato aggiustamenti negli ultimi due anni per massimizzare ulteriormente la mia vita nel paese. Pianifico i miei incontri alla rinfusa, quindi devo viaggiare solo una volta alla settimana, vedo amici e faccio spesso piani di appuntamenti con il mio ragazzo, e generalmente cerco di apprezzare tutto, ogni giorno, per quello che è. Non sono più appeso la pressione per fare cose che alla fine non si sentono bene, anche se una volta facevano parte del mio piano da sogno.

La grande città non è necessariamente dove sono fatti i sogni ed è ok riconoscerlo, fare qualcosa al riguardo Voi.